Riserva naturale marina Isole Egadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 37°57′09″N 12°13′23.88″E / 37.9525°N 12.2233°E37.9525; 12.2233

Riserva naturale marina Isole Egadi
Tipo di areaArea marina protetta
Codice EUAPEUAP0172
StatiItalia Italia
RegioniSicilia Sicilia
ProvinceTrapani Trapani
ComuniFavignana
Superficie a terra0 ha
Superficie a mare53.992,00 ha
Provvedimenti istitutiviDD.II. 27.12.91/ 06.08.93 - D. M. 17.05.96 - D.M. 01.08.2010
GestoreComune di Favignana
PresidenteLucio Antinoro
DirettoreStefano Donati
Sito istituzionale

L'area marina protetta "Isole Egadi" è costituita da 53.992 ha di mare nel territorio dell'arcipelago delle isole Egadi, in Sicilia[1]. Con la sua superficie è l'area marina protetta più estesa di Europa. Dal 2001 è stata affidata in gestione al Comune di Favignana dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e dal 1º agosto 2010 è entrato in vigore il Regolamento di esecuzione ed organizzazione che stabilisce le regole per le attività nell'ambito dell'A.M.P. Il presidente dell'A.M.P. è, da Statuto, il sindaco dell'Ente Gestore, mentre il direttore incaricato, dal 4 novembre 2010, è Stefano Donati.

Inoltre le isole di Favignana, Levanzo e Marettimo sono tutelate dalla Regione siciliana, essendo sito di interesse comunitario.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'area è stata suddivisa in zone a cui sono associati diversi divieti e attività consentite[2]:

  • Zona A (zona di riserva integrale)
  • Zona B (zona di riserva generale)
  • Zona C (zona di riserva parziale)
  • Zona D (zona di protezione).

La flora[modifica | modifica wikitesto]

La (flora) contenuta nell'area comprende oltre 400 specie fra le quali primeggia la macchia mediterranea con l'euforbia ed il rosmarino.

La fauna[modifica | modifica wikitesto]

La fauna presenta una grande varietà di volatili sia stanziali che migratori. Fra le specie più presenti si ricordano l'uccello delle tempeste, la berta minore, la berta maggiore, la monachella nera e l'aquila del Bonelli. Tra i mammiferi merita una menzione l'endemica Crocidura sicula aegatensis. Diverse specie di insetti sono presenti nelle diverse isole.

Nel 2013 è stata segnalata la presenza della foca monaca[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Elenco ufficiale delle aree protette (EUAP) 6º Aggiornamento approvato il 27 aprile 2010 e pubblicato nel Supplemento ordinario n. 115 alla Gazzetta Ufficiale n. 125 del 31 maggio 2010.
  2. ^ Fonte: DD. MM. 27 dicembre 1991 e 6 agosto 1993 (download .doc) (URL consultato il 16 gennaio 2010)
  3. ^ Torna la foca monaca alle Egadi era assente da quarant'anni

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]