Rio di Filetto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rio di Filetto
StatoItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna Emilia-Romagna
Lunghezza6,1 km
Altitudine sorgente440 m s.l.m.
NasceComune di Borgo Tossignano
Sfociafiume Santerno
44°15′03.53″N 11°32′18.85″E / 44.25098°N 11.53857°E44.25098; 11.53857

Il rio di Filetto è un piccolo ruscello dell'Appennino imolese, affluente di sinistra[1] del Santerno.

Percorso[modifica | modifica wikitesto]

Nasce nei pressi della località Ca' di Tonino, nel comune di Borgo Tossignano, a circa 440 metri sul livello del mare. Scorre tortuosamente verso est, in una valle molto boscosa, fino a confluire nel Santerno a pochi chilometri più a monte dell'abitato di Fontanelice. Ha due affluenti degni di nota, entrambi di sinistra: il rio Sant'Apollinare, che nasce da monte Sassoleone ed è lungo 2,8 km, e il rio della Madonna, che nasce da monte la Pieve ed è lungo circa 3 km.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Piano mobilità ciclistica (PDF), su cittametropolitana.bo.it, Provincia di Bologna, p. 193. URL consultato il 21 marzo 2020.
Romagna Portale Romagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Romagna