Ring Ring

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ring Ring
ArtistaABBA
Tipo albumStudio
Pubblicazione26 marzo 1973
Durata36:09
Dischi1
Tracce14
GenerePop rock
Europop
Glam rock
EtichettaPolar
Universal International
ProduttoreBenny Andersson & Björn Ulvaeus
RegistrazioneMetronome Studio, marzo 1972 - marzo 1973
Certificazioni
Dischi di platinoAustralia Australia (3)[1]
(Vendite: 210.000+)
ABBA - cronologia
Album precedente
Album successivo
(1974)

Ring Ring è il primo album dal gruppo svedese ABBA, pubblicato nel 1973. Prima del 1995, l'album non era mai penetrato negli Stati Uniti. Per quanto l'artwork della versione rimasterizzata attribuisca al gruppo il nome ABBA, in realtà Ring Ring non era firmato ancora con l'acronimo bensì era con «Bjorn, Benny, Agnetha & Frida». Sia nel 1997 che nel 2001 l'album è stato rimasterizzato dalla Universal Records.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Ring Ring (Anderson, Andersson, Cody, Sedaka, Ulvaeus) – 3:06
  2. Another Town, Another Train (Andersson, Ulvaeus) – 3:13
  3. Disillusion (Fältskog, Ulvaeus) – 3:07
  4. People Need Love (Andersson, Ulvaeus) – 2:46
  5. I Saw It In The Mirror (Andersson, Ulvaeus) – 2:34
  6. Nina, Pretty Ballerina (Andersson, Ulvaeus) – 2:53
  7. Love Isn't Easy (But Is Sure Is Hard Enough) (Andersson, Ulvaeus) – 2:55
  8. Me And Bobby And Bobby's Brother (Andersson, Ulvaeus) – 2:52
  9. He Is Your Brother (Andersson, Ulvaeus) – 3:19
  10. She's My Kind Of Girl (Andersson, Ulvaeus) – 2:45
  11. I Am Just A Girl (Anderson, Andersson, Ulvaeus) – 3:03
  12. Rock And Roll Band (Andersson, Ulvaeus) – 3:11
  13. Merry-Go-Round (Anderson, Andersson, Ulvaeus) – 3:26*
  14. Santa Rosa (Andersson, Ulvaeus) – 3:01**
  15. Ring Ring (Bara Du Slog En Signal) (Anderson, Andersson, Cody, Sedaka, Ulvaeus) – 3:10*

* Bonus track aggiunte nella recente ristampa del cd.
(2) anche questo brano ha conosciuto una certa popolarità nel primo periodo, ed è stata anche una delle poche versioni tedesche incise dal gruppo e intitolata, sullo stesso tema, "Wer im Wartesaal der Liebe steht"
(3) è l'unica canzone che vede Agnetha autrice della melodia. Nonostante nella tournée mondiale del '79 venisse eseguita "I'm still alive", brano scritto da Agnetha e successivamente interpretato dalla cantante svedese Kicki Moberg come "Här Är Mitt Liv", nel B-side della canzone scritta per il Melodifestivalen, selezione nazionale dell'Eurovision Song Contest, (sempre scritta dalla cantante degli ABBA) "Men Natten Är Vår", e fosse stata più volte invitata da Björn e Benny a sottoporre materiale proprio per un album degli ABBA, "Disillusion" rimane un caso unico nella discografia del gruppo. Il commento di chitarra nel brano riecheggia in alcuni passaggi Something dei Beatles
(6) cronologicamente è la prima canzone dove le parti vocali sono affidate interamente alle voci femminili.
(13) e (14) fanno parte del primissimo repertorio degli Abba, e non erano mai stati pubblicati su Album.
(15) versione svedese del loro primo successo internazionale, si distingue per il sottotitolo in madrelingua che poi è stato tradotto letteralmente ("why don't you give me a call?")

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Paese Posizione
Australia 10
Norvegia 2
Nuova Zelanda 32
Svezia 2

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica