Rin Tin Tin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rin Tin Tin nel film Frozen River del 1929.

Rin tin tin, chiamato anche Rinty anche detto il cane di razza(Flirey, 10 settembre 1918Los Angeles, 10 agosto 1932) è stato un celebre cane da pastore tedesco maschio protagonista di numerosi film realizzati negli Stati Uniti fra gli anni venti e trenta. Dopo la sua morte nel 1932, il nome fu dato a diversi cani della stessa razza, impiegati in analoghe produzioni cinematografiche, radiofoniche e televisive. Insieme alla precedente stella del cinema canino Strongheart, rese popolare la sua razza come animale domestico.[senza fonte] L'immensa redditività dei suoi film ha contribuito al successo della casa di produzione Warner Bros. Nella cultura del XX secolo, occupa un posto abbastanza simile a quello di un altro celebre cane-eroe, la cagna Lassie.[senza fonte][chiarire]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le avventure di Rin Tin Tin

Il cane venne trovato da un soldato statunitense, Lee Duncan, in un canile bombardato in Lorena, poco prima della fine della Prima guerra mondiale, era l'unico esemplare sopravvissuto insieme alla sorella (chiamata poi Nanette) di una cucciolata. Tornato a Los Angeles, Nanette venne adottata da dei conoscenti di Duncan, mentre Rin Tin Tin (ribattezzato "Rinty") venne addestrato dallo stesso Lee a saltare ed esibirsi in diversi giochi e fu casualmente notato dal produttore cinematografico Darryl F. Zanuck che lo fece divenire un attore in diversi film, a partire dal 1923 con Where The North Begins, con Claire Adams, stella del cinema muto.

I discendenti di Rin Tin Tin furono anch'essi addestrati da Duncan o dai suoi successori, ed ebbero ruoli in produzioni televisive e cinematografiche. Il primo di essi, Rin Tin Tin Jr., figlio del primo Rin Tin Tin, è apparso in alcuni serial cinematografici di scarso successo; Rin Tin Tin III, detto nipote di Rin Tin Tin, ma probabilmente solo imparentato, contribuì a promuovere l'uso militare dei cani durante la seconda guerra mondiale ed è anche apparso in un film con Robert Blake nel 1947. Il quarto cane della serie a portare questo nome, Rin Tin Tin IV, nato nel 1949, avrebbe dovuto prendere parte alla nota serie televisiva degli anni cinquanta, Le avventure di Rin Tin Tin, ma il provino andò male e venne sostituito da vari cani dell'allenatore Frank Barnes - principalmente uno, Flame Jr., chiamato JR - facendo però credere al pubblico che fossero tutti sempre Rin Tin Tin IV; è ora sepolto ad Asnières presso Parigi, nel giardino di una villa lungo la Senna, trasformato nel 1999 in un cimitero per cani e altri animali domestici.

Dopo la morte di Duncan nel 1960, i diritti sull'uso del nome passarono al produttore televisivo Herbert B. "Bert" Leonard, che lavorò a ulteriori adattamenti come il telefilm Katts and Dog (1988-1993), chiamato Rin Tin Tin : K-9 Cop negli Stati Uniti e Rintintin Junior in Francia. Dopo la morte di Leonard nel 2006, il suo avvocato, James Tierney, ha realizzato nel 2007 il film per ragazzi Finding Rin Tin Tin, una produzione americano-bulgara basata sulla scoperta del cane in Francia da parte di Duncan. Nel frattempo, una collezione di memorabilia di Rin Tin Tin era stata ammassata in Texas da Jannettia Propps Brodsgaard, che aveva acquistato diversi cani discendenti diretti da Duncan che iniziarono con Rinty Tin Tin Brodsgaard nel 1957. Brodsgaard allevò i cani per mantenere la linea di sangue. La nipote di Brodsgaard, Daphne Hereford, continuò a fondare la tradizione e la linea di sangue di Rin Tin Tin dal 1988 al 2011; è stata la prima a firmare il nome di Rin Tin Tin nel 1993 (Duncan non l'aveva mai fatto) e ha acquistato i nomi di dominio rintintin.com e rintintin.net per creare un sito web. Hereford ha anche aperto un breve museo Rin Tin Tin a Latexo, in Texas. Hereford ha passato la tradizione a sua figlia, Dorothy Yanchak, nel 2011. L'attuale cane Rin Tin Tin XII di proprietà di Yanchak partecipa a eventi pubblici per rappresentare l'eredità di Rin Tin Tin.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN107603268 · ISNI (EN0000 0004 1853 8888 · LCCN (ENno2013075415 · GND (DE1181895960 · BNF (FRcb146974441 (data) · WorldCat Identities (ENno2013-075415