Rifugio Morelli-Buzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rifugio Morelli-Buzzi
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine2 351 m s.l.m.
LocalitàValdieri
CatenaAlpi Marittime
Coordinate44°11′28.14″N 7°18′47.03″E / 44.191151°N 7.313064°E44.191151; 7.313064Coordinate: 44°11′28.14″N 7°18′47.03″E / 44.191151°N 7.313064°E44.191151; 7.313064
Dati generali
Inaugurazione1931
ProprietàC.A.I. sez. Cuneo
GestioneLuca Romeo
Periodo di aperturaDal 15 giugno al 15 settembre, in altri periodi su richiesta
Capienza54 posti letto
Locale invernale10 posti
Mappa di localizzazione
Sito internet

Il rifugio Morelli-Buzzi è un rifugio alpino situato nella catena delle Alpi Marittime nel comune di Valdieri (CN), a 2.351 metri di altitudine. Sorge nel Vallone di Lourousa, diramazione laterale della valle Gesso della Valletta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio fu costruito nel 1931 dalla sezione di Cuneo del CAI, già nella sua forma attuale. Fu restaurato nel 1968 ed una seconda volta nel 2000.

Caratteristiche e informazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sorge nella parte alta del vallone di Lourousa, diramazione laterale della valle Gesso della Valletta, ai piedi della parete nord-est del monte Stella.

È una struttura in muratura di pietrame a due piani, appoggiata su un promontorio roccioso rinforzato da un alto muro di contenimento in pietrame a secco. Dispone di 54 posti letto. Il rifugio è gestito da metà giugno a metà settembre, ed offre servizio di ristorazione.

Dispone di acqua corrente interna ed esterna, impianto elettrico, riscaldamento, servizi igienici e doccia.

Il locale invernale offre 10 posti letto e dispone di materassi e coperte.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

È raggiungibile sia dalla frazione Terme di Valdieri, risalendo il Vallone di Lourousa con il sentiero N8, sia dal rifugio Genova-Figari, salendo al colle del Chiapous con il sentiero M9. Il percorso dalle Terme di Valdieri richiede circa 3 ore.

Si può raggiungere anche in inverno, partendo però dalla frazione Tetti Gaina, con un percorso di circa 8 ore.

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

  • al rifugio Genova-Figari per il colle del Chiapous
  • al bivacco del Baus per il colle del Chiapous ed il passo del Porco
  • al bivacco Costi-Falchero per il passaggio del Punto Nodale
  • al bivacco Varrone

Il rifugio si trova sul percorso della Grande Traversata delle Alpi, sulla tappa che unisce il rifugio Genova-Figari alle Terme di Valdieri.[1]

Si trova inoltre sull'itinerario rosso della Via Alpina, e costituisce un punto di sosta tra le tappe R142 (dal rifugio Questa al rifugio Morelli-Buzzi) e R143 (dal rifugio Morelli Buzzi al rifugio Soria Ellena).[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]