Rifugio Gran Pilastro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rifugio Gran Pilastro
Hochfeilerhütte
20070825-Hochfeilerhuette MQ.jpg
Il Rifugio Gran Pilastro
Stato Italia Italia
Altitudine 2 710 m s.l.m.
Località Val di Vizze
Catena Alpi dei Tauri occidentali
Coordinate 46°57′50″N 11°42′01″E / 46.963889°N 11.700278°E46.963889; 11.700278Coordinate: 46°57′50″N 11°42′01″E / 46.963889°N 11.700278°E46.963889; 11.700278
Mappa di localizzazione: Italia
Rifugio Gran Pilastro
Inaugurazione 1881
Dati logistici
Proprietà Alpenverein Südtirol, sezione di Vipiteno
Gestione famiglia Mittermair
Periodo di apertura fine giugno - inizio ottobre
Capienza 30 posti letto, con l'aggiunta di 60 materassi (durante l'inverno solo 6 posti) posti letto
Sito internet

Il rifugio Gran Pilastro (in tedesco Hochfeilerhütte) è un rifugio situato nella Val di Vizze, in provincia di Bolzano, sulle pendici del Gran Pilastro, nella catena delle Alpi dei Tauri occidentali, a 2.710 metri di altitudine.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Gran Pilastro e a destra l'omonimo rifugio
Vista dall'alto del rifugio

Il rifugio fu costruito dal Club Alpino Austriaco di Vienna il 15 luglio 1881, con il nome Wiener Hütte, alla base della parete ovest del Gran Pilastro a quota di 2.665 metri. Nel corso degli anni fu ristrutturato e ampliato diverse volte e affidato alla sezione del CAI di Monza, che gli cambiò il nome in "rifugio Città di Monza".

In seguito al periodo di terrorismo in Alto Adige, il rifugio fu anche occupato militarmente negli anni '60. Nel 1967 fu distrutto, non si sa se a causa di una valanga o di un atto terroristico.

La struttura di oggi è stata invece realizzata negli anni '80, dall'Südtiroler Alpenverein di Vipiteno, vicino alla struttura precedente, a una quota di 2.710, ovvero leggermente più in alto e 600 metri più a est, in una posizione al riparo dalle valanghe. Per la sua costruzione fu utilizzato anche un elicottero, per il trasporto del materiale da costruzione che non era reperibile in loco. Fu inaugurato nel 1986, col nome di "Rifugio Gran Pilastro" (ted. Hochfeilerhütte).[1]

Il rifugio è gestito dalla famiglia Mittermair, ed è contattabile al numero di telefono: 0472/646071

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Da Vipiteno, bisogna spingersi sino alla località di Sasso (Stein), verso la fine della val di Vizze, e parcheggiare presso il terzo tornante della strada sterrata, ad una quota di 1.718 m. Da qui procedendo a piedi (segnavia 1) si va lungo la valle di Sottomonte (Unterbergtal), sino a raggiungere il rifugio Gran Pilastro, ad una quota di 2.710 metri. Sin qui circa 3,5 ore di cammino.

Traversate principali[modifica | modifica wikitesto]

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Montagne senza confini, di Fausto Ruggera - Ed. CAI Bressanone

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]