Rifugio Celso Gilberti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rifugio Celso Gilberti
Kocha Celso Gilberti.jpg
Ubicazione
StatoItalia Italia
Altitudine1 850 m s.l.m.
LocalitàSella Nevea di Chiusaforte (UD)
CatenaAlpi Giulie
Coordinate46°22′17.98″N 13°27′40.53″E / 46.371661°N 13.461258°E46.371661; 13.461258Coordinate: 46°22′17.98″N 13°27′40.53″E / 46.371661°N 13.461258°E46.371661; 13.461258
Dati generali
Inaugurazione1934
ProprietàSocietà Alpina Friulana
Periodo di apertura15 giugno-30 settembre e 20 dicembre-30 aprile
Capienza40 posti letto
Mappa di localizzazione

Il rifugio Celso Gilberti si trova in provincia di Udine; è situato su una rilevanza, al centro del "Vallon del Prevala", fra Sella Prevala e Bila Pec nel gruppo del Monte Canin, che con il Monte Forato e l'Ursic formano la lunga muraglia calcarea di confine con la Slovenia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inaugurato nel 1934 è stato incendiato durante la seconda guerra mondiale e successivamente ristrutturato. È dedicato al forte alpinista udinese caduto giovanissimo sulla Paganella.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio è un caratteristico edificio in pietra, a tre piani con 14 vani complessivi fra i quali 8 camerette da 2 - 4 posti.

Accessi[modifica | modifica wikitesto]

Il rifugio è collegato a Sella Nevea con funivia. Può essere raggiunto a piedi in due ore di cammino per il sentiero che risale la pista da sci, oppure mediante il sentiero 635 del CAI lungo 6,5 km e percorribile in circa due ore.[1] Si può raggiungere anche dal ricovero Crasso o dal bivacco Marussich.[2]

Ascensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al Monte Canin (2.587 m) per la "Via delle Cenge"; al Monte Canin per la "Via ferrata Julia"; al Picco di Carnizza; al Monte Forato per la "via del foro".

Traversate[modifica | modifica wikitesto]

Percorso botanico del Bila Pec.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Commissione Giulio Carnica Sentieri, Catasto Sentieri Friuli Venezia Giulia, Club Alpino Italiano Regione Friuli Venezia Giulia, 2009, p. 179.
  2. ^ Elenco, su www.sentierinatura.it. URL consultato il 12 settembre 2016.
  3. ^ Percorso botanico del Bila Pec dal rifugio Gilberti sentiero, su www.sentierinatura.it. URL consultato il 12 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna