Rifiuti di Gesù

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

I rifiuti di Gesù si riferiscono ad alcuni episodi dei vangeli canonici, dove Gesù subisce un rifiuto da parte di qualcuno.

Rifiuto di Gesù a Nazaret[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Rifiuto di Gesù a Nazaret.

I vangeli sinottici raccontano che Gesù si recò a Nazaret, città dove era cresciuto, per insegnare nella sinagoga ma fu rifiutato dai suoi concittadini. Il vangelo secondo Marco e il vangelo secondo Matteo presentano l’episodio in uno stadio avanzato del ministero di Gesù in Galilea e riferiscono che Gesù, a differenza che in altri luoghi, fu accolto con scetticismo ed etichettato come “il carpentiere” o “il figlio del carpentiere”.[1] Il vangelo secondo Luca pone invece l’episodio nella fase iniziale del ministero di Gesù[2] e riferisce che i nazareni si arrabbiano con Gesù, lo cacciano dalla sinagoga e lo conducono fino al ciglio del monte su cui sorgeva Nazaret con l’intenzione di buttarlo giù, ma non ci riescono perché Gesù passa in mezzo a loro e va via. Alcuni studiosi mettono in dubbio la storicità di questo particolare narrato da Luca perché Nazaret non sorge su una collina,[3] mentre altri ritengono che possa riferirsi al Monte del Precipizio, una collina che si trova a circa 2 Km dall'abitato.

Rifiuto di Gesù in Samaria[modifica | modifica wikitesto]

Il vangelo secondo Luca racconta che Gesù, durante il viaggio verso Gerusalemme, mandò i suoi discepoli a precederlo in un villaggio della Samaria posto lungo la strada, ma gli abitanti, saputo che andava a Gerusalemme, si rifiutarono di accoglierlo, a causa delle dispute con i giudei riguardo il Tempio di Gerusalemme. I discepoli chiesero a Gesù di fare scendere dal cielo il fuoco sul villaggio, ma Gesù li invitò a proseguire il viaggio.[4]

Abbandono di molti discepoli[modifica | modifica wikitesto]

Il vangelo secondo Giovanni riporta che molti discepoli abbandonarono Gesù dopo che disse che coloro che non avrebbero mangiato suo corpo e bevuto il suo sangue non avrebbero avuto la vita eterna. Gesù chiese ai dodici apostoli se volevano andarsene anche loro e Pietro rispose: "Signore, da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna."[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mt13,54-58, Mc6,1-6
  2. ^ Lc4,16-30
  3. ^ Robert J. Miller, The Complete Gospels, Polebridge Press, 1992, p. 126
  4. ^ Lc9,51-56
  5. ^ Gv6,60-66