Rick Genest

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rick Genest

Rick Genest (LaSalle, 7 agosto 1985Montréal, 1° agosto 2018[1]) è stato un modello canadese, anche conosciuto come Zombie Boy per una serie di tatuaggi, riproducenti l'apparato scheletrico e muscolare umano, che copriva la maggior parte del suo corpo e che rendeva il suo aspetto simile ad un cadavere o, appunto, uno "zombie".[2]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

All'età di 15 anni è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per l'asportazione di un tumore al cervello.[3] I tatuaggi, realizzati quasi tutti da Frank Lewis, sono stati iniziati quando il modello aveva ventuno anni, ed hanno richiesto sei anni per essere completati.[2] Genest è divenuto famoso a livello internazionale grazie a Facebook. La sua pagina fan è arrivata a contare più di un milione e mezzo di sostenitori e lo ha aiutato ad essere notato anche da Nicola Formichetti, direttore creativo dello staff di Lady Gaga[4]. Rick Genest è quindi comparso nel videoclip del brano di Lady Gaga Born This Way, in cui la cantante compare tatuata allo stesso modo.[5]

Grazie alla popolarità ottenuta, Genest è diventato testimonial della collezione Dermablend della Vichy e della campagna promozionale della collezione autunno/inverno di Thierry Mugler.[6][7][8][9] Rick Genest, insieme a Lady Gaga, è anche apparso nelle sfilate di Mugler.[10] Genest è inoltre apparso in un servizio di Vogue Hommes Japan, fotografato da Mariano Vivanco[11][12] e in GQ Style.[13] Nel 2013 ottiene una parte nel film 47 Ronin. Nel 2014 è testimonial anche per L'Oréal, che però lo fa comparire nella sua versione "originale", cioè "ripulito" dai tatuaggi grazie all'utilizzo di un particolare cosmetico, il Dermablend Pro.

Il 1° agosto 2018 Genest fu trovato morto dopo la caduta dal balcone del suo appartamento Plateau-Mont-Royal. La polizia ha decretato la sua morte come un suicidio. Tuttavia i suoi familiari e amici ritengono che la sua morte sia stata causata da una caduta accidentale.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (FR) Le mannequin Zombie Boy est mort, su Radio-Canada.ca. URL consultato il 2 agosto 2018.
    «Rick Genest de son vrai nom, se serait suicidé mercredi, dans l’arrondissement Plateau-Mont-Royal, à Montréal.».
  2. ^ a b Unmasked, the tattooed freak who's become Lady Gaga's new best friend (but it turns out he's really a mummy's boy), Fiona Roberts (Daily Mail). March 11, 2011.
  3. ^ Totally Tattooed Montrealer, su fcrickgenest.net, 27 maggio 2011. URL consultato il 31 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2011).
  4. ^ Andy, I bet this guy will regret getting this tattoo once he's older!!, su Page, Facebook. URL consultato il 5 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2011).
  5. ^ Lady Gaga's 'Born This Way' Video Premiers Archiviato il 2 maggio 2011 in Internet Archive., Jillian Mapes (Billboard). February 28, 2011.
  6. ^ Gaga's stylist Nicola Formichetti makes Mugler debut Archiviato il 14 gennaio 2013 in Archive.is., Olivia Bergin (The Daily Telegraph). January 20, 2011.
  7. ^ Mugler @ Paris Menswear A/W 11, Alex Fury (SHOWstudio.com). January 19, 2011.
  8. ^ Paris Fashion Week: Mugler menswear is reborn, and Lady Gaga is the midwife, Adam Tschorn (Los Angeles Times). January 19, 2011.
  9. ^ Rethinking the Mugler Man, Cathy Horyn, (The New York Times). January 19, 2011.
  10. ^ Mugler Highlights: Gaga, Gaga's Pigtails, Precarious Footwear, and More Gaga, Amy Odell (The Cut / New York). March 2, 2011.
  11. ^ "Hard To Be Passive", Vogue Hommes Japan VOL. 6 Archiviato l'8 luglio 2012 in Archive.is., Photography by Mariano Vivanco and fashion by Nicola Formichetti. 2011.
  12. ^ Hommes Japan #6 – Rick Genest Modeling a Mugler Special for Formichetti with photos by Mariano Vivanco, Gradient Magazine. 2011.
  13. ^ GQ Style presents Nicola Formichetti Archiviato il 19 marzo 2011 in Internet Archive., Andy Morris (GQ Style). March 15, 2011. Interview (inaccessible) by Sarah Hay.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN306392899 · LCCN (ENno2014025856