Richey Edwards

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Richey James Edwards
NazionalitàGalles Galles
GenereRock alternativo
Periodo di attività musicale1989 – 1995
GruppiManic Street Preachers

Richey Edwards (Blackwood, 22 dicembre 1967Cardiff, 1º febbraio 1995, presunto morto[1]) è stato un chitarrista gallese, membro dei Manic Street Preachers. Ha contribuito ai primi tre album del gruppo, per poi scomparire nel 1995. È stato dichiarato "presunto morto" nel 2008, e l'anno successivo la band ha pubblicato l'album Journal for Plague Lovers, con testi scritti da Edwards.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Richey James Edwards è nato a Blackwood, nel distretto di Caerphilly nel Galles meridionale. Ha studiato alla Oakdale Comprehensive School assieme agli altri futuri membri della band. Ha studiato scienze politiche alla Swansea University.

È entrato nei Manic Street Preachers come quarto componente, contribuendo soprattutto alla stesura dei testi.

Nel 1991 durante un'intervista con Steve Lamacq della rivista NME si è inciso le parole "4 REAL" sul braccio con un rasoio.

È stato visto per l'ultima volta all'Embassy Hotel di Londra. La sua macchina è stata trovata vicino al Severn Bridge. Nel 2008 è stato dichiarato presunto morto.[2]

I Patron Saint of Bridge Burners, nell'album Sorry gli dedicano una canzone: When I Grow Up I Wanna Be Richey Edwards.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Missing guitarist 'presumed dead', BBC News, 24 novembre 2008. URL consultato il 7-2-2010.
  2. ^ (EN) Helen Pidd, Richey Edwards case closed: how 14 years of hope ended, guardian.co.uk, 29 novembre 2008. URL consultato il 7-2-2010.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN162754033 · ISNI (EN0000 0001 1499 6230 · Europeana agent/base/65409 · LCCN (ENno2009148886 · GND (DE139442316 · WorldCat Identities (ENlccn-no2009148886