Richard von Bienerth-Schmerling

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Richard von Bienerth-Schmerling
Count Richard von Bienerth-Schmerling.jpg

Camera dei signori d'Austria
Gruppo
parlamentare
aristocratici

Dati generali
Partito politico Conservatore
Professione funzionario

Freiherr Richard Joseph Anton Karl von Bienerth-Schmerling (Verona, 2 marzo 1863Vienna, 3 giugno 1918) è stato un politico austriaco, primo ministro dell'Impero austro-ungarico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio del maresciallo di campo Karl von Bienerth (1825-1882) e di Violetta Schmerling (1836-1907), a sua volta figlia del grande politico liberale austriaco Anton von Schmerling. Entrato nell'amministrazione statale austriaca, dopo un breve periodo in cui fu funzionario dell'amministrazione della Stiria, Bienerth-Schmerling fu trasferito al Ministero austriaco dell'Istruzione (1886) del quale nel 1904 fu nominato segretario generale. Divenne ministro dell'interno dell'Austria nel giugno 1906, si fece paladino di un programma di riforma del suffragio elettorale che permettesse la formazione di governi costituzionali stabili nonostante le rivalità fra le varie nazionalità.

Il 15 novembre 1908, dopo le dimissioni del barone Max Wladimir von Beck, divenne primo ministro austriaco grazie all'appoggio del ministro degli esteri k.u.k., conte Lexa von Aehrenthal. Come il predecessore, Bienerth-Schmerling si adoperò per una riconciliazione fra cechi e tedeschi in Boemia attraverso un programma di autonomia territoriale; ma, privo delle competenze di Beck, fallì nell'intento. Incapace di costituire una maggioranza parlamentare dopo le elezioni di 1911, si dimise nel novembre dello stesso anno. In seguito fu Governatore Generale della Bassa Austria dal 1911 al 1915. Nel 1914 Francesco Giuseppe lo nominò Conte dell'Impero.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • «Bienerth-Schmerling Richard Graf». In: Österreichisches Biographisches Lexikon 1815-1950 (ÖBL). Vol. 1, Wien: Verlag der Österreichischen Akademie der Wissenschaften, 1957, S. 83 f. (on-line)
  • Fritz Steinegger, «Bienerth-Schmerling, Richard Graf von». In: Neue Deutsche Biographie (NDB). Band 2, Berlin: Duncker & Humblot, 1955, S. 229 (on-line)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN25346586 · ISNI (EN0000 0000 1358 3736 · GND (DE116165650
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie