Riccardo di Lauria

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riccardo di Lauria

Riccardo di Lauria (... – Benevento, 26 febbraio 1266) è stato un nobile italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Padre del celebre ammiraglio Ruggiero di Lauria, fu Signore di Lauria dal 1254 e Signore di Scalea nel 1266 (anno della sua morte). Aveva feudi in Basilicata (sin dal 1239) e in Calabria. Sposando Bella Amico divenne barone di Ficarra. Fu Gran Giustiziere e Capitano di guerra in Terra di Bari e Gran Privado (Gran Favorito) del re Manfredi di Sicilia.

Il re siciliano e Riccardo erano come legati da forti affetti familiari, sebbene quest'ultimo fosse solamente il padre di una zia acquisita di Manfredi, sposata allo zio Corrado Lancia,[1] fratello di Bianca, sua madre; inoltre, Bella, seconda moglie di Riccardo, fu la balia di Costanza di Svevia, figlia di Manfredi.

Morì combattendo nella battaglia di Benevento al fianco del re Manfredi, ucciso dal cavaliere Jeronimo di Sambiase.

Dinastia[modifica | modifica wikitesto]

Riccardo di Lauria sposò:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vito Amico, Dizionario topografico della Sicilia (tradotto dal latino ed annotato da Gioacchino Dimarzo), Tipografia P. Morvillo, Palermo, 1855, p. 448.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vito Pasquale Rossi, Uomini Illustri di Lauria, Moliterno, Porfidio, 1985.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie