Riccardo Garosci

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Riccardo Garosci
Onorevole Riccardo Garosci - Fotografia di Tony Frisina - DSC01425.JPG
Riccardo Garosci durante una conferenza ad Alessandria

Eurodeputato
Legislature IV
Gruppo
parlamentare
Forza Europa (1994-1995)
Unione per l'Europa (1995-1998)
Partito Popolare Europeo (1998-1999)

Dati generali
Partito politico Forza Italia

Riccardo Garosci (Torino, 5 luglio 1955) è un politico italiano, esponente di Forza Italia e già parlamentare europeo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato nel 1955 a Torino, nel 2006 è stato designato presidente del comitato tecnico-scientifico del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca per l'educazione alimentare[1]. L'anno seguente si aggiudicò la Coppa del mondo rally raid di Classe T2, venendo inserito nell'Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia[2][3]. Nel gennaio 2019 è stato nominato ispettore per l'Italia settentrionale dell'Istituto nazionale per la guardia d'onore alle reali tombe del Pantheon[4].

Attività politica[modifica | modifica wikitesto]

È stato eletto deputato europeo alle elezioni del 1994 per le liste di Forza Italia. È stato vicepresidente del gruppo parlamentare "Unione per l'Europa" e della Commissione per i problemi economici e monetari e la politica industriale; membro della Commissione temporanea per l'occupazione, della Delegazione per le relazioni con la Repubblica popolare cinese, della Delegazione alla commissione parlamentare mista UE-Turchia, della Delegazione per le relazioni con l'Ucraina, la Bielorussia e la Moldavia e della Delegazione per le relazioni con l'Estonia.

Nel 2001 si candidò alla Camera dei deputati nel collegio Torino 2: sostenuto dalla Casa delle Libertà, ottenne il 41,7% dei voti e venne sconfitto dal rappresentante dell'Ulivo Luciano Violante[5].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ REGISTRO DECRETI DIPARTIMENTALI.0000693.20-04-2018, Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  2. ^ Raffaella Menegoni, Gli specialisti del fango, in MotorMedia, febbraio 2010, pp. 38-41.
  3. ^ ANAOAI Torino, su www.olimpiciazzurri-torino.it. URL consultato il 27 febbraio 2019.
  4. ^ https://www.guardiadonorealpantheon.it/home/cariche-sociali
  5. ^ Archivio storico delle elezioni, Direzione centrale dei servizi elettorali. URL consultato il 15 febbraio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN60879789 · ISNI (EN0000 0000 3401 5762 · LCCN (ENn99273683