Riccardo Bellei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Riccardo Bellei (Roma, 2 giugno 1953Modena, 16 aprile 2017[1]) è stato un cantautore, conduttore radiofonico e giornalista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Visse a Roma fino al completamento della scuola dell'obbligo. In seguito si stabilì con la famiglia a Modena, dove frequentò il Liceo Classico L.A. Muratori, prima di iscriversi alla facoltà di economia e commercio. Tra la fine degli anni sessanta e l'inizio dei settanta cominciò a scrivere le prime canzoni e ad apparire sui palchi più caldi dell'Emilia.[senza fonte]

Dal 1975 lavorò come DJ e factotum per "Punto Radio", una delle prime radio libere d'Italia, fondata a Zocca (MO), tra gli altri, da Vasco Rossi. Intorno al progetto gravitavano altri personaggi che avrebbero scritto pagine importanti della musica d'autore italiana, come Gaetano Curreri e Massimo Riva, con cui Bellei strinse saldi rapporti di amicizia e di collaborazione musicale. In particolare, l'amicizia con Vasco era destinata a restare salda e sfociò in una collaborazione diretta all'album di esordio del rocker di Zocca ...Ma cosa vuoi che sia una canzone... (1978), nel quale Bellei cantava come seconda voce. In quegli anni si moltiplicarono i concerti e le apparizioni sul palco anche al fianco di Antonello Venditti e Pierangelo Bertoli.

Terminata l'esperienza di Punto Radio, proseguì parallelamente alla sua attività di cantautore la sua carriera di intrattenitore radiofonico nei network modenesi di Modena Radio City e Teleradiocittà (TRC). Seguì una fase di distacco dalla musica, un momento difficile che lo portò a lavorare alla Fiat Trattori, esperienza che servì a riportarlo verso il suo pubblico, che ne conosceva i molteplici talenti e che rimpiangeva il suo ritiro dalle scene.[senza fonte] Trovò il suo nuovo inizio nel giornalismo e per circa dieci anni, tra la metà degli anni 80 e la metà dei 90, lavorò come reporter sportivo e giornalista di costume per numerose testate locali e nazionali.[senza fonte][quali?]

Alla metà degli anni 90, ritrovò la carica per dedicarsi ancora una volta a tempo pieno alla sua musica: riprese il vecchio repertorio e trovò l'ispirazione per creare una serie di nuovi brani, che ricominciò a proporre dal vivo accompagnato da grandi musicisti.[senza fonte][chiarire] Nel 1996 fu prodotto il video del brano "Non è una canzone", registrato con la collaborazione di Antonello Venditti, che fu presentato a livello nazionale dallo stesso Bellei in una puntata di Tappeto volante di Luciano Rispoli.

Canzoni[modifica | modifica wikitesto]

  • Non è una canzone
  • Famiglia Cristiana
  • Echi notturni
  • Pomeriggio pensando a Simona
  • Ci vuole coraggio
  • Aria Nuova
  • Trasimeno
  • Tra fumo e caffè
  • Caleidoscopio
  • Venerdì
  • Le cose della vita
  • Prendine finché ce n'è

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]