Ricatto d'amore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ricatto d'amore
Ricatto d'amore.jpg
Sandra Bullock e Ryan Reynolds in una scena del film
Titolo originale The Proposal
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 2009
Durata 108 min
Rapporto 2,35:1
Genere commedia, drammatico, sentimentale
Regia Anne Fletcher
Sceneggiatura Pete Chiarelli
Produttore David Hoberman
Todd Lieberman
Produttore esecutivo Alex Kurtzman, Roberto Orci, Mary McLaglen, Sandra Bullock
Distribuzione (Italia) Walt Disney Pictures
Fotografia Oliver Stapleton
Montaggio Priscilla Nedd-Friendly
Musiche Aaron Zigman
Scenografia Nelson Coates
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Ricatto d'amore (The Proposal) è una commedia romantica del 2009 diretta da Anne Fletcher ed interpretata da Sandra Bullock e Ryan Reynolds.

Per questa interpretazione Sandra Bullock è stata candidata ai Golden Globe 2010 per la Miglior attrice in un film commedia o musicale.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

« Il matrimonio è una questione di... affari. »
(Tagline del film)

Margaret Tate è una cinica editrice di nazionalità canadese che lavora a New York insieme al suo assistente Andrew Paxton. Margaret sfrutta il suo assistente in ogni modo umanamente possibile. Tutte le mattine Andrew le porta il caffè e risponde alle sue chiamate, mentre lei viene sopportata dai suoi impiegati, che si scambiano per posta interna gli avvistamenti della donna per prepararsi al peggio. Un giorno però Margaret viene informata dal suo capo che dovrà lasciare gli Stati Uniti e tornare in Canada perché il suo visto è scaduto: per non essere licenziata, la donna allora afferma che sposerà Andrew, anche se non è vero. Poco dopo questa dichiarazione e dopo che i colleghi di Andrew hanno riso di lui, i due vanno all'ufficio immigrazione, per confermare le nozze. Lui, inizialmente riluttante, cede al ricatto di Margaret, che lo licenzia se si sottrae mentre lui, a sua volta, accetta a condizione che lei, alla fine della farsa, lo nomini redattore e così anche lei accetta.

A causa di Bob Spolding, un ex-dipendente licenziato da Margaret, i due vengono interrogati e Andrew in particolare è minacciato di una multa di 250 000 dollari e cinque anni di prigione federale se il fidanzamento fosse fatto solo per fare avere la Green Card a Margaret. Dopo l'interrogatorio e l'annuncio di un test di conoscenza reciproco Margaret e Andrew partono per l'Alaska, dove abitano i genitori di lui, per la festa dei novant'anni della nonna paterna.

Arrivati, Margaret conosce la madre di Andrew, Grace, e la nonna Annie. Margaret viene poi portata alla casa dei genitori di Andrew: una volta lì i due futuri sposi trovano ad accoglierli una festa: sono stati invitati tutti gli amici e i vicini. Dopo uno scontro tra Andrew e il padre durante la festa, Margaret e Andrew, dopo avere inventato il modo in cui lui l'aveva chiesta in sposa, si baciano, per fare contenti tutti i presenti.

Quella sera Margaret e Andrew sono costretti a dormire insieme, anche se lui dorme per terra, mentre lei nel letto. La mattina dopo Annie e Grace organizzano una piccola sorpresa per Margaret, la portano in un locale dove si esibisce in uno spogliarello Ramone (personaggio che ricorrerà più volte nel corso del film) e la fanno stare sul palco insieme a lui. Dopo essere tornata e aver visto Andrew nervoso per una discussione col padre Margaret viene sorpresa da Kevin, il cane di famiglia, e scappa frettolosa dal bagno, finendo contro Andrew, entrambi nudi. Quella stessa sera Margaret rivela a Andrew alcuni dettagli della sua vita, come l'essere rimasta orfana a 16 anni o il non gradire i fiori in casa perché le ricordano i funerali.

Il giorno seguente Margaret comincia ad affezionarsi alla famiglia di Andrew. Nel pomeriggio Annie fa indossare l'abito da sposa a Margaret e le propone di celebrare il matrimonio con un giorno di anticipo nel loro granaio; Margaret accetta.

Dopo essere tornata da Andrew Margaret dirotta la barca e gli spiega che lei è così perché è sola dall'età di 16 anni (cioè da quando i suoi genitori sono morti) e per sbaglio cade dalla barca. Non sapendo nuotare viene salvata da Andrew. Dopo essere tornati i due vengono chiamati dal padre di lui che nel frattempo ha chiamato l'uomo che li aveva interrogati all'ufficio immigrazione che propone ai due una soluzione alternativa in cambio della confessione della loro presunta "messa in scena": Margaret rientrerà in Canada spontaneamente e Andrew non subirà alcuna incriminazione legale, il quale però rifiuta fermamente, asserendo di voler sposare Margaret. Dopo questa rocambolesca giornata i due dormono, ma Margaret pensa per tutto il tempo che mentire sia sbagliato.

Il giorno dopo, durante il matrimonio, Margaret dice la verità a tutte le persone invitate e parte, con l'intenzione di tornare di propria iniziativa in Canada. Andrew cerca di raggiungerla all'aeroporto aiutato da un finto infarto della nonna che fa arrivare un idrovolante dall'ospedale, ma non ci riesce quindi torna a New York, alla ditta. Qui scopre che la donna sta raccogliendo tutti i propri oggetti personali e le rivela di essersi innamorato di lei ed anche Margaret rivela di ricambiarlo, così i due si baciano di fronte a tutti i dipendenti, stavolta di propria volontà. Poco tempo dopo i due tornano all'ufficio immigrazione, dicendo di essere pronti per i test di conoscenza e per sposarsi, stavolta per davvero.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Anche se la maggior parte del film è ambientato a Sitka, in Alaska, le riprese in realtà hanno avuto luogo nel Massachusetts. Le scene girate nella casa editrice sono state girate a New York.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale statunitensi il 12 giugno 2009, mentre in Italia è uscito nelle sale cinematografiche il 3 settembre 2009.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora di Ricatto d'amore è stata composta da Aaron Zigman, che ha registrato con la Hollywood Studio Symphony al Sony Scoring Stage.

I titoli di coda sono accompagnati dal brano It Takes Two del gruppo rap statunitense Rob Base and DJ E-Z Rock, tra l'altro citato da Margaret (Sandra Bullock), nella scena in camera da letto quando elenca diversi aspetti della sua vita privata, fin a quel momento ancora ignoti al futuro "marito".

Edizioni home video[modifica | modifica wikitesto]

Ricatto d'amore è uscito in DVD e Blu-ray il 13 ottobre 2009 negli Stati Uniti. Dopo due settimane, aveva venduto 3.314.840 copie di DVD, guadagnando 54.744,965 000 dollari in vendite. In Italia il DVD è stato pubblicato con Panorama il 7 gennaio 2010.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo giorno di proiezione, il film ha incassato 12 727 079$,[1] raggiungendo il primo posto al botteghino statunitense, che ha mantenuto anche per il primo weekend incassando 33 627 598$.[2] Il film ha incassato in totale 317 375 031$,[3] che lo rende uno dei più grandi successi al botteghino nella carriera di Sandra Bullock.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica. Rotten Tomatoes ha riportato che il 44% dei critici ha dato giudizi positivi sulla base di 169 recensioni con un voto medio di 5.3/10 e il 75% da parte della comunità RT. Lisa Schwarzbaum di Entertainment Weekly ha dato al film un B+ lodando l'energia chimica tra Sandra Bullock e Ryan Reynolds. Roger Ebert del Chicago Sun-Times ha dato al film 3 stelle su 4, nonostante lamenti che il film "ricicla una trama che era già vecchia ai tempi di Spencer Tracy e Katharine Hepburn". Peter Travers di Rolling Stone ha dato al film 1 stella di 4, notando positivamente "l'unica stella che ho dato a Ricatto d'amore è tutta per Betty White".

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Proposal - Daily, su Box Office Mojo. URL consultato il 12 febbraio 2014.
  2. ^ (EN) The Proposal - Weekend, su Box Office Mojo. URL consultato il 12 febbraio 2014.
  3. ^ (EN) The Proposal - Summary, su Box Office Mojo, 12 febbraio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN227049470 · GND: (DE7846761-5
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema