Ribes rubrum

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ribes rosso
1023px Rote Johannisbeeren 1353.JPG
Frutti di Ribes rubrum.
Stato di conservazione
Status none NE.svg
Specie non valutata
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
Ordine Saxifragales
Famiglia Grossulariaceae
Genere Ribes
Specie R. rubrum
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Sottoregno Tracheobionta
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Rosidae
Ordine Rosales
Famiglia Grossulariaceae
Genere Ribes
Specie R. rubrum
Nomenclatura binomiale
Ribes rubrum
L., 1753
Nomi comuni

Ribes rosso

Ribes rubrum (L., 1753), comunemente noto come ribes rosso, è una pianta appartenente alla famiglia delle Grossulariaceae, originaria dell'Europa occidentale[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il ribes rosso è un piccolo arbusto perenne, caducifoglie e latifoglie, alto massimo 1-2 metri, molto ramificato. Le foglie sono verdi con tre lobi. I fiori sono di colore che variano dal giallo al verde. Fiorisce in marzo-aprile e fruttifica in luglio-agosto. I frutti sono piccole bacche di colore rosso, edibili[2].

Usi[modifica | modifica wikitesto]

La vitamina C contenuta all'interno dei frutti aiuta a formare e a proteggere il collagene, una proteina in grado di mantenere sani capillari, gengive e denti[3].

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Ribes rubrum L., su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 22 gennaio 2021.
  2. ^ Ribes rubrum, su antropocene.it.
  3. ^ Ribes rubrum, su melarossa.it.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]