Rhona Mitra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rhona Mitra
Rhona Mitra (Straighten Colors).jpg
Rhona Mitra nel 2009 alla Los Angeles Comic Book Convention
Altezza1,68 cm
Misure85-62-91
Occhiverdi-nocciola
Capellicastani
Rhona Mitra
NazionalitàInghilterra Inghilterra
Periodo di attività musicale1995 – in attività

Rhona Natasha Mitra (Londra, 9 agosto 1976) è un'attrice, cantante e modella britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Rhona Natasha nasce a Paddington, un distretto di Westminster (Londra), il 9 agosto del 1976, figlia di Anthony Mitra, un chirurgo estetico inglese, figlio a sua volta di un immigrato indiano originario del Bengala Occidentale e di una donna inglese, e di Nora Downey, una casalinga irlandese. Ha un fratello maggiore, Jason, ed uno minore, Guyan. Dopo il divorzio dei suoi genitori (avvenuto quando aveva 8 anni) Rhona va in collegio dove inizia ad avvicinarsi al mondo dello spettacolo interpretando vari ruoli teatrali.

Nel 1997 viene scelta come modella per dare le sembianze a Lara Croft divenendo così la seconda, dopo Nathalie Cook nel primo capitolo, a prestare il proprio volto all'eroina della famosa serie videoludica Tomb Raider. A seguito ne verranno molte altre.

Tra i suoi successi anche due album, Come Alive (1998) e Female Icon (1999), entrambi prodotti da Dave Stewart, e una copertina di Playboy.

È apparsa nella terza serie del serial Nip/Tuck nei panni dell'ispettore di polizia Kit McGraw.

Nel 2006 ha ottenuto una nomination agli Screen Actors Guild Awards 2006 per la partecipazione alla serie Boston Legal. Dal 2012 ha preso parte a due stagioni della serie tv Strike back.

Nel 2014 interpreta il dottor Rachel Scott nella serie post-apocalittica The Last Ship (2014-in corso) prodotta da Michael Bay.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN64217307 · ISNI: (EN0000 0001 2136 7379 · LCCN: (ENno2004014564 · GND: (DE1013320654 · BNF: (FRcb142075631 (data)