Rheinfelden (Svizzera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rheinfelden
città
Rheinfelden – Stemma
Rheinfelden – Veduta
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Aargau matt.svg Argovia
DistrettoRheinfelden
Amministrazione
Lingue ufficialiTedesco
Territorio
Coordinate47°33′15″N 7°47′38″E / 47.554167°N 7.793889°E47.554167; 7.793889 (Rheinfelden)Coordinate: 47°33′15″N 7°47′38″E / 47.554167°N 7.793889°E47.554167; 7.793889 (Rheinfelden)
Altitudine274 m s.l.m.
Superficie16,12 km²
Abitanti13 360 (2017)
Densità828,78 ab./km²
Comuni confinantiKaiseraugst, Magden, Möhlin, Olsberg, Rheinfelden (DE-BW), Schwörstadt (DE-BW)
Altre informazioni
Cod. postale4310
Prefisso061
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS4258
TargaAG
Nome abitantirheinfelder
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Rheinfelden
Rheinfelden
Rheinfelden – Mappa
Sito istituzionale

Rheinfelden (toponimo tedesco) è un comune svizzero di 13 360 abitanti del Canton Argovia, nel distretto di Rheinfelden del quale è capoluogo; ha lo status di città.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Le due Rheinfelden separate dal Reno: a sinistra la città svizzera, a destra quella tedesca

Rheinfelden sorge sul fiume Reno, in un tratto nel quale costituisce il confine tra Svizzera e Germania; dall'altra parte del fiume si trova la città tedesca Rheinfelden.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa cattolica cristiana di San Martino
La chiesa del convento dei cappuccini
  • Chiesa cattolica cristiana di San Martino, eretta nell'XI secolo e ricostruita nel 1769-1772[1];
  • Convento dei cappuccini, fondato nel 1595 e secolarizzato nel 1804[1].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

Economia[modifica | modifica wikitesto]

La fabbrica di birra Feldschlösschen

Una centrale idroelettrica costruita nel 1898, una delle prime sorte in Svizzera, fu demolita nel 2011, malgrado un'accesa campagna per la sua salvaguardia condotta dall'Heimatschutz Svizzera[2]. La città ospita anche la fabbrica di birra Feldschlösschen.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Rheinfelden è servito dall'omonima stazione sulla ferrovia Bözbergbahn (linea S1 della rete celere di Basilea).

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Dominik Sauerländer, Rheinfelden, in Dizionario storico della Svizzera, 9 febbraio 2012. URL consultato il 1º settembre 2018.
  2. ^ Valeria Farinati, Centrali idroelettriche d'autore, in Arte & Storia, 12. Il Ticino dell'acqua. Dalla formazione geologica del Cantone alle attività economiche, nº 54, Lugano, Edizioni Ticino Management, aprile-luglio 2012, p. 119.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND (DE4049753-7
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera