Reuven Shiloah

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Reuven Shiloah

Reuven Shiloah (dicembre 19091959) è stato un funzionario e agente segreto israeliano, primo direttore del Mossad, dal 1949 al 1952.

A metà degli anni 1930 ha incontrato Betty Borden di New York e i due si sono sposati nel 1936.

L'impegno politico e militare di Shiloah risale a prima della costituzione dello Stato di Israele. È stato un amico intimo di David Ben-Gurion. Prima della guerra arabo-israeliana Shiloah del 1948 ottenne i piani di invasione della Lega Araba, e iniziò la costruzione di rapporti con le altre agenzie di intelligence, in particolare in Occidente. Su consiglio di Shiloah, il primo ministro Ben Gurion creò nel dicembre 1949 l' "Istituto Centrale per il Coordinamento" (Mossad) e nominò Shiloah suo primo direttore. Tuttavia il Mossad, sotto il comando di Shiloah, non è stato operativo fino al 1 aprile 1951, per via delle lotte burocratiche interne che ritardarono l'ordine iniziale di Ben-Gurion. Dopo la sua permanenza al Mossad, Shiloah ha lavorato a Washington DC presso l'ambasciata di Israele continuando a servire come consulente.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

http://www.mossad.gov.il/Eng/About/ReuvenShiloach.aspx

Bibliografia:[modifica | modifica wikitesto]

Eshed, Haggai (1997). Reuven Shiloah – the Man Behind the Mossad; Secret Diplomacy in the Creation of Israel. Frank Cass. ISBN 0-7146-4812-4.

Controllo di autorità VIAF: (EN57419595 · LCCN: (ENn87920966 · ISNI: (EN0000 0000 6677 857X · GND: (DE119202700 · BNF: (FRcb13741950w (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie