Reuven Rivlin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Reuven Rivlin
Reuven Rivlin as the president of Israel.jpg

Presidente di Israele
In carica
Inizio mandato 24 luglio 2014
Capo del governo Benjamin Netanyahu
Predecessore Shimon Peres

Presidente della Knesset
Durata mandato 28 febbraio 2003 –
28 marzo 2006
Predecessore Avraham Burg
Successore Dalia Itzik

Durata mandato 10 marzo 2009 –
22 febbraio 2013
Predecessore Dalia Itzik
Successore Yuli-Yoel Edelstein

Ministro delle Comunicazioni
Durata mandato 7 marzo 2001 –
28 febbraio 2003
Capo del governo Ariel Sharon
Predecessore Binyamin Ben-Eliezer
Successore Ariel Sharon

Dati generali
Partito politico Likud
Università Università Ebraica di Gerusalemme

Reuven Rivlin (in ebraico: ראובן ריבלין; Gerusalemme, 9 settembre 1939) è un politico israeliano, presidente dello Stato d'Israele, eletto il 10 giugno 2014, in carica dal 24 luglio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ex Presidente della Knesset, è un avvocato israeliano ed esponente storico del Likud, è stato eletto il 10 giugno del 2014, vincendo il ballottaggio con Meir Shitrit[1]. Prende il posto del novantenne Shimon Peres, che lo aveva sconfitto nelle precedenti consultazioni elettorali, con una maggioranza, che ha fortemente diviso il Parlamento Israeliano, di 63 voti al secondo scrutinio contro i 53 ottenuti dal suo avversario[2].

Considerato un falco poco incline alle trattative ed in particolare al riconoscimento di uno Stato Palestinese preferendo alla proposta di soluzione del conflitto israelo-palestinese dei 'Due Stati', quella dello Stato Unico dell'opzione giordana.

Ha iniziato la sua carriera politica nella Knesset come esponente del partito di Benjamin Netanyahu nel 1988, è stato Ministro delle Comunicazioni con Ariel Sharon dal 2001 al 2003, fino alla data del suo scontro verbale con il leader del suo stesso partito sulla questione palestinese[3].

Speaker della Knesset dal 2003 al 2006 e successivamente dal 2009 al 2013, ha studiato presso l'Università Ebraica di Gerusalemme, è figlio di Yosef Yoel Rivlin, autore della prima traduzione del Corano in ebraico, e discendente di Rabbi Yosef di Ovan, che visse a Vienna nel 1550, un esponente della comunità aschenazita[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente d'Israele Successore Presidential Standard of Israel.svg
Shimon Peres dal 24 luglio 2014 in carica
Controllo di autoritàVIAF: (EN297827619 · ISNI: (EN0000 0004 0236 5089