Rettifilo/Vannulo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rettifilo/Vannulo
Borgata
Rettifilo/Vannulo
Rettifilo/Vannulo – Veduta
Rettifilo Vannulo visto dal monte Calpazio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Campania-Stemma.svg Campania
ProvinciaProvincia di Salerno-Stemma.png Salerno
ComuneCapaccio Paestum-Stemma.png Capaccio Paestum
Territorio
Coordinate40°27′11″N 15°01′28″E / 40.453056°N 15.024444°E40.453056; 15.024444 (Rettifilo/Vannulo)Coordinate: 40°27′11″N 15°01′28″E / 40.453056°N 15.024444°E40.453056; 15.024444 (Rettifilo/Vannulo)
Altitudine31 m s.l.m.
Abitanti1 266 (2001)
Altre informazioni
Cod. postale84047
Prefisso0828
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanticapaccesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rettifilo/Vannulo
Rettifilo/Vannulo

Rettifilo/Vannulo, è una borgata[1] del comune di Capaccio Paestum, in provincia di Salerno, ubicata nei pressi di Paestum.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

L'abitato si sviluppa in zona pianeggiante a 31 m s.l.m. circa, fra le borgate Capaccio Scalo e Capo di Fiume, lungo la Strada statale 166 degli Alburni. In base all'ultimo censimento (2001) ha 1.266 abitanti.

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

La borgata grazie alla sua posizione favorevole, in pianura e lungo un asse viario di grande importanza, oltre che confinante con la sviluppatissima borgata di Capaccio Scalo, ha incrementato notevolmente negli ultimi anni sia la popolazione che la superficie edificata.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Capaccio.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1974, a seguito di scavi, è stata rinvenuta una necropoli di età lucana databile intorno al IV secolo a.C. comprendente 4 tombe dipinte, pertinenti a un piccolo insediamento rurale.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In base all'attuale statuto comunale di Capaccio, le frazioni vengono definite borgate
  2. ^ Angela Pontrandolfo, Agnès Rouveret, Le tombe dipinte di Paestum, 1992 p. 18

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]