Rette parallele e perpendicolari nel piano cartesiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rette perpendicolari nel piano cartesiano.

In geometria analitica è possibile studiare, e se necessario imporre, le condizioni di parallelismo e perpendicolarità fra rette nel piano cartesiano. Tali condizioni variano a seconda che le rette siano scritte in forma cartesiana (implicita o esplicita) o in forma parametrica.

In forma cartesiana semplice[modifica | modifica wikitesto]

Consideriamo due rette nel piano, descritte in forma implicita:

Queste due rette sono:[1]

  • parallele ;
  • perpendicolari .

Scritte in forma esplicita rispetto alla stessa variabile:

sono:[2]

  • parallele ;
  • perpendicolari .

In forma parametrica[modifica | modifica wikitesto]

Consideriamo due rette nel piano, descritte in forma parametrica:

Queste due rette sono:

  • parallele con fattore di proporzionalità;
  • perpendicolari (prodotto scalare nullo).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Baroncini, Roberto Manfredi, Ilaria Fragni, Lineamenti.Math Blu-Volume 3, Ghisetti e Corvi, 2012, ISBN 978-88-538-0431-0. p.347
  2. ^ Paolo Baroncini, Roberto Manfredi, Ilaria Fragni, Lineamenti.Math Blu-Volume 3, Ghisetti e Corvi, 2012, ISBN 978-88-538-0431-0. p.345

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paolo Baroncini, Roberto Manfredi, Ilaria Fragni, Lineamenti.Math Blu-Volume 3, Ghisetti e Corvi, 2012, ISBN 978-88-538-0431-0.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Matematica Portale Matematica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di matematica