Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Repubblica del Banato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Banato
Banat republic.png
Dati amministrativi
Nome completoRepubblica del Banato
Nome ufficialeRepublica Bănăţeană
Banater Republik
Banatska republika
Bánáti Köztársaság
הרפובליקה של באנאט
Lingue parlateRomeno, Ungherese, serbo, tedesco, ebraico
CapitaleTimişoara
Politica
Forma di StatoRepubblica
PresidenteOtto Roth
Nascita1º novembre 1918
Fine15 novembre 1918
CausaInvasione serba e ungherese
Territorio e popolazione
Bacino geograficoEuropa centrale
Economia
ValutaCorona ungherese
Religione e società
Religioni preminentiCristianesimo
Evoluzione storica
Preceduto daImpero austroungarico
Succeduto daRegno di Serbia, Repubblica Democratica di Ungheria

La Repubblica del Banato fu un piccolo e breve Stato che proclamò la sua indipendenza in seguito all'incipiente caduta dell'Impero austroungarico nella prima guerra mondiale nel novembre del 1918.

Il territorio era etnicamente molto disomogeneo (romeni 592,049 (37.42%), tedeschi 387,545 (24.50%), serbi 284,329 (17.97%), ungheresi 242,152 (15.31%), (piccoli gruppi di altri etnici come slovacchi, croati, bulgari banatesi e russini) ed un gruppo di gentiluomini tedeschi si propose di creare lo Stato indipendente. Tuttavia lo scopo degli altri era reciprocamente evitare l'annessione ad uno degli Stati circostanti, mentre le varie etnie lavoravano per l'annessione al rispettivo Stato. Ragion per cui il Concilio fu molto combattuto.

A dirimere ogni questione ci pensò l'esercito serbo, che il 15 novembre invase la parte occidentale, mentre la parte orientale tornò all'Ungheria. Durante la Repubblica sovietica ungherese il Banato orientale fu occupato dalla Romania e lì rimase.

Il 16 aprile 1920, dopo il ritiro dei romeni dall'Ungheria, il gruppo di gentiluomini tedeschi fece richiesta all'Intesa di ristabilire la Repubblica del Banato come Repubblica di Banatia, stavolta comprendente anche la Bačka (ungherese ma al momento ancora occupata dall'esercito jugoslavo). Tuttavia l'opposizione jugoslava fu forte ed impedì il progetto, ed anche la Bačka fu annessa definitivamente al Regno di Jugoslavia dopo un'effimera Repubblica serbo-ungherese di Baranya-Baja.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]