Repertorio economico amministrativo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Repertorio economico e amministrativo (REA) è un archivio dati italiano che raccoglie notizie di tipo amministrativo ed economico sulle imprese e costituisce un'integrazione al Registro imprese. I principali riferimenti legislativi che ne regolano l'attività sono l'articolo 2, comma 2, lettera a) e l'articolo 8 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, nonché l'articolo 9 del D.P.R. 7 dicembre 1995, n. 581.

Il REA raccoglie tutta una serie di dati relativi all'attività dei soggetti iscritti al Registro imprese per i quali è previsto l'obbligo di denuncia presso la Camera di commercio competente, ma non l'iscrizione presso lo stesso Registro Imprese; tra questi dati sono compresi: inizio, modifica e cessazione di attività; apertura e chiusura di unità locali; variazioni di residenza di soci e amministratori.

Tutti i soggetti iscritti al Registro imprese si trovano automaticamente ad avere una posizione aperta nel REA, mentre sussiste per altri soggetti non obbligati all'iscrizione al Registro imprese, l'obbligo di iscrizione al REA; i soggetti in questione sono:

  • associazioni, fondazioni, comitati e altri enti non societari che esercitano un'attività commerciale o agricola, ma per i quali l'esercizio d'impresa non sia l'attività esclusiva o prevalente;
  • imprese con sede principale al di fuori del territorio nazionale che aprano un'unità locale in Italia.