Renzo Fratini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renzo Fratini
arcivescovo della Chiesa cattolica
Renzo Fratini.jpg
Mons. Fratini in una foto del 29 maggio 2013
Coat of arms of Renzo Fratini.svg
Spiritus Sancti virtute
Titolo Botriana
(titolo personale di arcivescovo)
Incarichi attuali Nunzio apostolico in Spagna e in Andorra
Presidente del Tribunale della Rota della Nunziatura apostolica in Spagna
Incarichi ricoperti Pro-nunzio apostolico in Pakistan
Nunzio apostolico in Indonesia
Nunzio apostolico in Timor Est
Nunzio apostolico in Nigeria
Osservatore permanente presso l'Organizzazione Mondiale del Turismo
Nato 25 aprile 1944 (72 anni) a Urbisaglia
Ordinato presbitero 6 settembre 1969 dal vescovo Ersilio Tonini (poi arcivescovo e cardinale)
Nominato arcivescovo 7 agosto 1993 da papa Giovanni Paolo II (poi santo)
Consacrato arcivescovo 2 ottobre 1993 dal cardinale Angelo Sodano

Renzo Fratini (Urbisaglia, 25 aprile 1944) è un arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nasce ad Urbisaglia, riceve l'ordinazione presbiterale il 6 settembre 1969 dal vescovo Ersilio Tonini, in seguito cardinale.

Frequenta la Pontificia Accademia Ecclesiastica ed entra nel servizio diplomatico della Santa Sede.

Il 7 agosto 1993 è nominato da papa Giovanni Paolo II pro-nunzio apostolico in Pakistan ed elevato ad arcivescovo titolare di Botriana.

Riceve la consacrazione episcopale il 2 ottobre 1993 dal cardinale Angelo Sodano, co-consacranti Crescenzio Sepe e Francesco Tarcisio Carboni.

L'8 agosto 1998 è trasferito come nunzio apostolico in Indonesia e il 24 giugno 2003 anche per Timor Est.

Il 27 gennaio 2004 riceve l'incarico di nunzio apostolico per la Nigeria, in Africa.

Il 20 agosto 2009 papa Benedetto XVI lo nomina nunzio apostolico per la Spagna e per il Principato di Andorra, dove subentra all'arcivescovo Manuel Monteiro de Castro.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo titolare di Botriana
(titolo personale di arcivescovo)
Successore BishopCoA PioM.svg
Jean-Baptiste Musty dal 7 agosto 1993 in carica
Predecessore Pro-nunzio apostolico in Pakistan Successore Emblem Holy See.svg
Luigi Bressan 7 agosto 1993 - 8 agosto 1998 Alessandro D'Errico
(nunzio apostolico)
Predecessore Nunzio apostolico in Indonesia Successore Emblem Holy See.svg
Pietro Sambi 8 agosto 1998 - 27 gennaio 2004 Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don
Predecessore Nunzio apostolico in Timor Est Successore Emblem Holy See.svg
- 24 giugno 2003 - 27 gennaio 2004 Albert Malcolm Ranjith Patabendige Don
Predecessore Nunzio apostolico in Nigeria Successore Emblem Holy See.svg
Osvaldo Padilla 27 gennaio 2004 - 20 agosto 2009 Augustine Kasujja
Predecessore Nunzio apostolico in Spagna e Andorra Successore Emblem Holy See.svg
Manuel Monteiro de Castro dal 20 agosto 2009 in carica
Predecessore Presidente del Tribunale della Rota della Nunziatura apostolica in Spagna Successore US Department of Justice Scales Of Justice.svg
Manuel Monteiro de Castro dal 20 agosto 2009 in carica
Predecessore Osservatore permanente della Santa Sede presso l'Organizzazione Mondiale del Turismo Successore Emblem Holy See.svg
Manuel Monteiro de Castro 20 agosto 2009 - 27 febbraio 2016 Maurizio Bravi
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie