Motore Renault Type D

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Renault Type D (motore))
Renault Type D
Renault Logan engine 2007 Curitiba.jpg
Descrizione
Costruttore Renault
Tipo motore in linea
Numero di cilindri 4
Raffreddamento a liquido
Alimentazione iniezione elettronica multipoint
Distribuzione 2/4 valvole per cilindro (secondo le versioni)
Dimensioni
Cilindrata 1149
Alesaggio 69 mm
Prestazioni
Combustibile benzina
voci di motori presenti su Wikipedia

I Motori Renault Type D sono una piccola famiglia di motori a scoppio alimentati a benzina prodotto a partire dal 1996 dalla casa automobilistica francese Renault.

Caratteristiche e versioni[modifica | modifica wikitesto]

Questi motori sono nati per porsi alla base della gamma motoristica Renault. Le caratteristiche dei motori D sono le seguenti:

Questo motore è stato proposto in due versioni, a loro volta suddivise rispettivamente in tre e due varianti. Eccone di seguito un breve approfondimento.

Type DxF: 1149 cm³[modifica | modifica wikitesto]

Questa versione è stata la prima a debuttare ed è anche la più nota tra le due versioni della famiglia D. È stata concepita per sostituire sia il 1.2 E7F, in produzione per la verità da non molto, sia il più anziano 1.2 C3G della famiglia Cléon. Le sue misure di alesaggio e corsa sono rispettivamente di 69x76.8 mm, per una cilindrata totale di 1149 cm³, leggermente inferiore, quindi, alle cilindrate delle due unità che va a sostituire. Questo è un primo sintomo del processo di downsizing che verrà seguito da diverse case automobilistiche europee nel decennio successivo. Il valore della cilindrata è più vicino ad un 1.1 che non ad un 1.2, tuttavia nelle denominazioni ufficiali dei modelli Renault che montano questo motore, la casa li presenta come dei 1.2. Questo motore è stato proposto in tre varianti monoalbero: aspirato 8V, aspirato 16V e sovralimentato 16V, tutte con alimentazione ad iniezione elettronica multipoint:

Le Twingo seconda serie sono uno dei più lampanti esempi di applicazione dei motori Type D da 1149 cm³
  • Type D7F: se la versione da 1149 cm³ è stata la prima delle due a debuttare, la variante D7F è stata la prima tra le varianti da 1149 cm³. È nata infatti nel luglio 1996 ed è stata montata subito sull'intera gamma della Renault Twingo Mk1. Questa variante è caratterizzata da una testata a due valvole per cilindro, dalla distribuzione ad un albero a camme in testa con bilancieri mosso da una cinghia dentata e da un rapporto di compressione pari a 9.6:1. La potenza massima raggiunta da tale variante è di 58 CV a 5250 giri/min, mentre la coppia massima è di 93 Nm a 2500 giri/min.
  • Type D4F: la seconda variante dei motori D da 1149 cm³, introdotta nel 2000, è caratterizzata dalla distribuzione monoalbero con testata a 4 valvole per cilindro. Due sono le sottovarianti con cui questa motorizzazione è stata offerta. La prima sottovariante in ordine cronologico è anche la più potente. Eroga infatti 75 CV a 5500 giri/min, con un picco di coppia pari a 105 N·m a 3500 giri/min. La seconda ed ultima variante è stata introdotta nel 2006: eroga 65 CV a 5500 giri/min e 105 N·m a 4250 giri/min.
  • Type D4FT: con questa sigla viene indicata la versione sovralimentata del motore D da 1149 cm³, lanciata nel 2007. Grazie al turbocompressore la potenza raggiunge 101 CV a 5500 giri/min ed una coppia massima di 145 N·m a 3000 giri/min.

Riepilogo delle applicazioni dei motori DxF[modifica | modifica wikitesto]

Variante Distribuzione Rapporto di
compressione
Alimentazione Potenza
CV/rpm
Coppia
Nm/rpm
Applicazioni Anni di
produzione
D7F SOHC 9.6 Iniezione
elettronica
multipoint
59/5250 93/2500 Renault Clio Mk1 1.2i 1996-98
Renault Clio Mk2 1.2 1998-05
Renault Clio Storia 1.2 2006-10
Renault Twingo Mk1 1.2 1996-07
Renault Twingo Mk2 1.2 2007-10
Renault Kangoo Mk1 1.2 1997-03
D4F SOHC 9.8 65/5500 105/4250 Renault Clio Mk3 1.2 16V 65CV 2006-09
75/5500 105/3500 Renault Twingo Mk1 1.2 16v 75CV 2004-07
Renault Clio Mk2 1.2 16v 75CV 2001-05
Renault Clio Storia 1.2 16v 2006-09
Renault Clio Mk3 1.2 16v 75CV 2005-12
Renault Clio Mk3 1.2 16v Sportour 2007-13
Renault Kangoo Mk1 1.2 16v 2001-07
105/4250 Renault Modus/GrandModus 1.2 16v 2004-13
Dacia Sandero 1.2 dal 2008
Dacia Logan Mk2 1.2 dal 2012
107/4250 Renault Twingo Mk2 1.2 16v 2007-14
Renault Clio IV 1.2 16v dal 2012
D4FT 9.5 Iniezione
elettronica
multipoint +
turbocompressore
101/5500 145/3000 Renault Twingo 1.2 16v GT TCE 2007-13
Renault Clio Mk3 1.2 TCE berlina e Sportour 2007-13
Renault Modus/GrandModus 1.2 TCE 2007-13
152/3500 Renault Wind 1.2 TCe 2010-13

Type DxD[modifica | modifica wikitesto]

Le due varianti dei motori che si celano dietro questa sigla generica sono state riservate al mercato brasiliano. Introdotte in tale mercato a partire dal 1999, sono in pratica varianti a corsa accorciata del motore da 1149 cm³ visto in precedenza. Le misure di ogni cilindro sono infatti di 69x66.8 mm, per una cilindrata di 999 cm³. Le due varianti si differenziano tra loro essenzialmente per il tipo di distribuzione, monoalbero a due valvole per cilindro nella prima e bialbero a quattro valvole per cilindro nella seconda. I valori delle rispettive potenze massime sono in linea con quelle delle versioni monoalbero e bialbero dei motori da 1149 cm³, ma cambiano le doti di erogazione della coppia, i cui valori massimi sono per forza di cose spostati a regimi più alti. Queste due varianti sono note rispettivamente con le sigle D7D (la monoalbero) e D4D (la bialbero).

Mentre l'unità D7D è stata montata sulle Renault Clio Mk2, sulle Twingo Mk1 e sulle Kangoo Mk1, l'untà D4D ha trovato posto unicamente sotto il cofano motore delle Clio 1.0 16V previste sempre per il mercato brasiliano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]