Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Renault Samsung Motors

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Renault Samsung Motors
Stato Corea del Sud Corea del Sud
Fondazione 1994 a Busan
Sede principale Pusan
Gruppo Renault
Settore Automobilistico
Fatturato 5 020 000 000 000[1] (2015)
Risultato operativo ₩ 326 200 000 000[1] (2015)
Utile netto ₩ 251 200 000 000[1] (2015)
Sito web www.renaultsamsungm.com/

La Renault Samsung Motors (르노삼성자동차?) è una casa automobilistica coreana, fondata nel 1994 come Samsung Motors da parte della multinazionale Samsung e ora controllata dalla casa francese Renault. Fa parte della Korea Automobile Manufacturers Association.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver stretto un rapporto di collaborazione con la giapponese Nissan e aver predisposto un moderno impianto produttivo a Busan, l'azienda è approdata sul mercato coreano nel 1998 con la presentazione della berlina Samsung SM5. Questo modello, derivato direttamente dalla Nissan Maxima, è restato l'unico in produzione sino al 2002.

Nel periodo attorno alla fine del millennio, infatti, la Samsung Motors rimase coinvolta nella crisi che colpì l'economia del sud est asiatico e nel dicembre 1998 iniziarono le trattative che nel settembre 2000 portarono Samsung a cedere la maggioranza della propria azienda automobilistica ai francesi della Renault, che acquisirono il 70% delle azioni per 512 milioni di dollari.

Dal 2002 la gamma di vetture in produzione è stata progressivamente ampliata, prima con modelli direttamente derivati da veicoli Nissan, poi da piattaforme Renault.

Prodotti[modifica | modifica wikitesto]

Una SM 5

Autovetture[modifica | modifica wikitesto]

Veicoli commerciali[modifica | modifica wikitesto]

  • Samsung SV110
  • Samsung Big Thumb

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Renault Samsung Reports Record 2015 Operating Profit of 326 Bil. Won, in The Korea Economic Daily, 4 aprile 2016. URL consultato il 17 giugno 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN129504525 · BNF: (FRcb162090088 (data)
Trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti