Renato Riverso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Renato Riverso (Milano, 2 febbraio 1934) è un dirigente d'azienda e banchiere italiano e cavaliere del lavoro.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1957 entra nella società IBM Italia e ne diventa, dieci anni più tardi, direttore amministrativo; nel 1973 guida l'area Europa sud-est della multinazionale statunitense. Quattro anni più tardi torna in IBM Italia dove scala le posizioni di vertice: direttore generale prima, amministratore delegato e presidente poi. Nel 1991 è a capo di Ibm World Trade Emea Corporation, con sede a Parigi, e nel 1992 è senior vice presidente della IBM Corporation.

Nel 1994 il presidente dell'IRI, Romano Prodi, lo nomina presidente della compagnia aerea Alitalia. Entra in conflitto con l'amministratore delegato Roberto Schisano e dopo l'allontanamento di quest'ultimo ha, per un breve periodo, la guida operativa dell'azienda. L'IRI però preferisce affidarsi ad una persona esperta del mondo aereo e nomina nuovo amministratore delegato Domenico Cempella, che tra i suoi primi provvedimenti rimuove i dirigenti voluti dal presidente.

Riverso nel 1996 si dimette e viene sostituito da Fausto Cereti.

Dal 1994 al 2003 è presidente della Banca ING Baring Italia. È stato membro dei consigli di amministrazione della Banca di Roma, Ras Assicurazioni e Merloni Elettrodomestici. Attualmente siede nel cda dell'azienda Selenia.

Nel 2003 con un gruppo di investitori, tra cui Vittorio Merloni, ha acquisito la società Netscalibur.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere del lavoro
«Inizia la propria carriera nel settore amministrativo della IBM Italia nel 1957. Nel 1967 è Controller dello stabilimento di Vimercate (Milano) e nel 1968 è Direttore Amministrativo della IBM Italia. Nel 1973 è Director of Operations dell'area Sud-Est della IBM Europa, coordinando le operazioni IBM in Spagna, Svizzera, Portogallo e nei paesi dell'Est europeo. Nel 1977 rientra in Italia come Direttore Generale della IBM Italia, di cui è nominato nel 1982 anche Presidente. Nel periodo dal 1977 al 1984, sotto la sua direzione, la IBM Italia esprime una notevole crescita del proprio fatturato e dell'utile netto. Dal 1984 Renato Riverso ricopre nuovi incarichi nella IBM Europa, prima a Londra e quindi a Parigi. Nel 1991 è nominato Chairman della IBM World Trade EMEA Corporation, con responsabilità per le operazioni in Europa, Medio Oriente e Mrica. È nominato anche Senior Vice President della IBM Corporation. Fa parte dei consigli di amministrazione della IBM Semea, della IBM Spagna e della IBM Germania.»
— 1993[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dettaglio decorato Cavaliere del Lavoro, su quirinale.it. URL consultato il 21 aprile 2021.