Renato Brito Cunha

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Renato Brito Cunha
Nazionalità Brasile Brasile
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
Flamengo fem.
Fluminense fem.
1960Brasile Brasile(vice)
1964Brasile Brasile
1967Brasile Brasile fem.
1968Brasile Brasile
1983-1984Brasile Brasile
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Bronzo Tokyo 1964
Transparent.png Campionati Americani
Oro Brasile 1984
Transparent.png Campionati Sudamericani
Oro Paraguay 1968
Oro Brasile 1983
Transparent.png Campionati Sudamericani femminili
Oro Colombia 1967
Flag of PASO.svg Giochi Panamericani
Argento Caracas 1983
Transparent.png Giochi panamericani femminili
Oro Winnipeg 1967
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Renato Miguel Gaia Brito Cunha (Salvador, ...) è un allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo brasiliano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Alla guida del Brasile ha vinto il bronzo ai Giochi olimpici di Tokyo 1964. Vanta inoltre il successo al FIBA South American Championship 1968, al FIBA South American Championship 1983 e al Torneo americano di qualificazione alle Olimpiadi 1984. Agli IX Giochi panamericani ha conquistato la medaglia d'argento. Ai Giochi di Roma del 1960, chiusi dalla selezione brasiliana al terzo posto, era stato assistente di Kanela[1].

Con la nazionale femminile ha vinto l'oro ai South American Championship 1967[2] e ai Giochi panamericani di Canada 1967[3]. Ha conquistato il titolo brasiliano femminile con il Flamengo nel 1954 e con Fluminense l'anno seguente.

Ha inoltre ricoperto l'incarico di presidente della Federazione cestistica del Brasile dal 1989 al 1997[4].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (PT) Entrevista Renato Brito Cunha, in Placar, 25 maggio 1984, 37 e ss.. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  2. ^ (PT) Ênio Vecchi assume Seleção Feminina Adulta, CBB. URL consultato il 7 gennaio 2013.
  3. ^ (PT) Jogos Pan-Americanos - Feminino, CBB. URL consultato il 7 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 10 novembre 2013).
  4. ^ (PT) Galeria dos presidentes da CBB, CBB. URL consultato il 7 gennaio 2013 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2013).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]