Renaissance Technologies

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Renaissance Technologies LLC
Logo
StatoStati Uniti Stati Uniti
Forma societariaAzienda privata
Fondazione1982 a East Setauket
Fondata da
Sede principaleSetauket-East Setauket
Persone chiave
  • Robert Leroy Mercer, CEO
  • Peter Brown, CEO
Settoreservizi finanziari
Prodotti
Dipendenti300[1] (2020)
Sito webwww.rentec.com

Renaissance Technologies, nota anche come RenTech o RenTec, è una società di investimento americana fondata nel 1982 dal matematico di fama mondiale James Harris Simons, specializzata nel trading sistematico basato esclusivamente su analisi matematico-statistici. Renaissance è stato uno dei primi hedge fund a utilizzare con profitto la matematica finanziaria che si basa sull'uso di sofisticati calcolatori e complessi modelli matematici.

Nel 1988, l'azienda ha creato il suo portafoglio più redditizio, il Medallion Fund, che ha utilizzato una forma migliorata ed ampliata dei modelli matematici di Leonard Baum, migliorati dall'algebra di James Axe, per esplorare le correlazioni da cui potevano trarre profitto. Elwyn Berlekamp è stato determinante nell'evoluzione del trading verso processi decisionali più brevi e puramente basati sui sistemi.[2] L'hedge fund è stato chiamato Medallion in onore dei premi per la matematica che Simons e Ax avevano vinto.[3]

Il principale fondo Medallion di Renaissance, che viene gestito principalmente per i dipendenti del fondo,[4] è famoso per il miglior track record di Wall Street, con oltre il 66% annualizzato prima delle commissioni e 39% dopo le commissioni su un arco di 30 anni dal 1988 al 2018.[5] Renaissance offre due portafogli a investitori esterni: Renaissance Institutional Equities Fund (RIEF) e Renaissance Institutional Diversified Alpha (RIDA). [14]

A fine giugno 2019 la società possedeva circa 110 miliardi di dollari in asset under management, per la maggior parte di proprietà dei dipendenti del fondo.[6]

Simons ha diretto il Renaissance fino al suo ritiro alla fine del 2009.[7] Simons si è dimesso da presidente nel 2021.[8] L'azienda è ora gestita da Peter Brown (dopo che Robert Mercer si è dimesso). Entrambi erano informatici specializzati in linguistica computazionale che si sono uniti a Renaissance nel 1993 da IBM Research.[9][10] Simons ha continuato a svolgere un ruolo presso l'azienda come presidente non esecutivo (si è dimesso nel 2021) e continua a investire nei suoi fondi, in particolare nella strategia della scatola nera segreta e costantemente redditizia nota come Medallion. A causa del successo di Renaissance in generale e di Medallion in particolare, Simons è stato descritto come il miglior gestore di denaro sulla terra.[11][12][13]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Working at Renaissance, su Renaissance Technologies. URL consultato il 21 ottobre 2020 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 2020).
  2. ^ Gregory Zuckerman, The Man Who Solved The Market, 2019, ISBN 978-0-7352-1798-0.
  3. ^ The American Mathematical Society and the Mathematical Sciences Research Institute's 2014 AMS Einstein Public Lecture in Mathematics with James H. Simons, su youtube.com, San Francisco State University. URL consultato l'11 novembre 2015.
  4. ^ Jim Simons Bio, Returns, Net Worth, su Insider Monkey. URL consultato il 31 ottobre 2015.
  5. ^ (EN) Gregory Zuckerman, The Making of the World's Greatest Investor, su Wall Street Journal, 2 novembre 2019. URL consultato il 7 novembre 2019.
  6. ^ (EN) The largest managers of hedge funds (P&I Sep 2019), su Crain Communications Inc, Pensions & Investments, 16 settembre 2019. URL consultato il 15 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 30 luglio 2020).
  7. ^ RICHARD PÉREZ-PEÑA, Stony Brook University to Get $150 Million Gift, su New York Times, 13 dicembre 2011.
  8. ^ (EN) Gregory Zuckerman, James Simons Steps Down as Chairman of Renaissance Technologies, su Wall Street Journal, 14 gennaio 2021, ISSN 0099-9660 (WC · ACNP). URL consultato il 14 gennaio 2021.
  9. ^ Svea Herbst-Bayliss, Renaissance Technologies to shut small hedge fund: sources, su Reuters, 15 ottobre 2015. URL consultato il 16 febbraio 2021 (archiviato dall'url originale il 25 ottobre 2015).
  10. ^ Mariah Blake, Why Are These Hedge Fund Kingpins Dumping Millions Into the Midterms?, su Mother Jones. URL consultato il 14 ottobre 2014.
  11. ^ Lux, Hal, The Secret World of Jim Simons (PDF), su Institutional Investor Magazine, 1º novembre 2000. URL consultato il 26 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  12. ^ Weatherall, James Owen, The Physics of Wall Street: A Brief History of Predicting the Unpredictable, Houghton Mifflin Harcourt, 2013, p. 304, ISBN 978-0-544-11243-8.
  13. ^ Manzoor, Sarfraz, Quants: the maths geniuses running Wall Street Forget Gordon Gekko. Old-style City traders are being replaced by maths geniuses who use super-computers to beat the markets: But are 'quants' a force for good or evil?, su The Telegraph, 23 luglio 2013. URL consultato il 26 dicembre 2015 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2015).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]