Reminiscenza (Highlander)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Reminiscenza è un fenomeno presente nei film e nella serie Highlander. Si manifesta quando un immortale taglia la testa ad un altro Immortale. Durante questo evento viene rilasciata una grande quantità di energia, energia chiamata Reminiscenza.[1] Nel momento in cui avviene, l'immortale vincitore la assorbe nel proprio corpo, divenendo più potente.Il protagonista della serie Highlander, l'attore Adrian Paul spiega in questo modo: " Reminiscenza significa ricevere tutto il potere e tutte le conoscenze che un altro Immortale ha ricevuto attraverso la sua vita. È come ricevere un sacramento o un forte orgasmo."[2] I produttori della serie la descrivono così: "Il potere della "Reminiscenza" equivale ad una forte tempesta magnetica, le finestre esplodono, le luci vanno in corto circuito, è come se l'immortale vittorioso si trovasse al centro di una tempesta elettrica."[3]

Questa energia viene assorbita dall'Immortale che ha tagliato la testa. Panzer spiega che se "un Immortale viene decapitato da qualcosa di diverso rispetto alla spada del suo avversario Immortale, solo se è presente un altro Immortale, questo prende la Reminiscenza."[4] Se un Immortale viene decapitato e non c'è un immortale a ricevere la Reminiscenza, per esempio quando il decapitatore è un mortale, la Reminiscenza si perde nel cielo. Panzer dice, "Se non vi è un Immortale presente, allora la Reminiscenza ritorna alla Fonte."[4] Ma nella serie non viene esattamente spiegato dove si trovi la Fonte.

In rare occasioni, quando un Immortale buono decapita un Immortale cattivo, la Reminiscenza cambia totalmente la personalità dell'Immortale buono, trasformandolo in cattivo. Questa viene chiamata Reminiscenza Nera.[5] Può avvenire anche l'opposto; Darius è l'unico esempio conosciuto di Reminiscenza Bianca.[6]

Un Immortale può sentire quando una "Reminiscenza" viene liberata nelle vicinanze e sa riconoscere quale immortale è stato ucciso, come viene dimostrato nella serie televisiva. Duncan MacLeod cade sulle ginocchia quando il suo amico Lucas Desiree viene decapitato da Howard Crowley, e lui sa che è stato Lucas a morire.[7]

Tipi speciali di Reminiscenze[modifica | modifica wikitesto]

Reminiscenza Nera[modifica | modifica wikitesto]

Un accumulo di Reminiscenza da un Immortale cattivo, può cambiare la personalità anche del più buono degli Immortali e portarlo verso la Reminiscenza Nera. La Reminiscenza Nera porta alla luce i lati più oscuri della psiche di un Immortale, trasformandolo in cattivo.

Nella quarta stagione della serie televisiva un Immortale nativo americano chiamato Coltec, che si assunse il compito di liberare il mondo dal male uccidendo il maggior numero di Immortali cattivi, alla fine fu sopraffatto dalla Reminiscenza Nera. Duncan MacLeod fu costretto ad uccidere il suo amico, ed è stato lui stesso travolto.

Duncan si recò, infuriato, a Parigi, per uccidere un altro suo vecchio amico Sean Burns. Burns era conosciuto come uno dei più saggi e pacifici tra gli Immortali e la sua Reminiscenza riesce a superare la Reminiscenza Nera per abbastanza tempo da permettere a Methos di portare Duncan in un luogo di guarigione dove potesse smaltire tutti gli elementi negativi della sua anima.

Reminiscenza Bianca[modifica | modifica wikitesto]

Nella prima stagione della serie Highlander, il monaco Immortale Darius viene descritto come un antico condottiero che conduceva un'armata attraverso l'Europa. Quando raggiunse le porte di Parigi, Darius incontrò un sacro uomo Immortale che provava a proteggere la città. Quando decapitò il sacro uomo la sua essenza pura cambiò la personalità di Darius che sciolse la sua armata e passò i successivi mille anni a vivere in pace su terra consacrata.

Doppia Reminiscenza[modifica | modifica wikitesto]

Nell'episodio della quinta stagione I Cavalieri dell'Apocalisse (Revelation 6:8) è presente l'unico esempio di doppia Reminiscenza, quando Duncan e Methos combattono gli ultimi Cavalieri dell'Apocalisse nella loro tana francese. Duncan combatte contro il capo dei Cavalieri Kronos, mentre Methos, anch'egli in passato era un Cavaliere in passato, combatte contro il suo ex-fratello Silas. Quando Duncan e Methos vincono i loro rispettivi combattimenti allo stesso momento, la Reminiscenza si divide e crea uno strano vortice di luce.

Decapitazione Mortale[modifica | modifica wikitesto]

L'Osservatore James Horton e la sua banda di rinnegati, tra il 1990 ed il 1993, hanno decapitato molti Immortali. Visto che erano mortali, la Reminiscenza è andata probabilmente perduta. Questo tipo di decapitazione fu presentata con maggior dettaglio nella serie spin-off Highlander: The Raven. In un episodio, il mortale Nick decapita un Immortale sparando con la sua pistola ad una grande lastra di vetro che taglia la testa dell'Immortale. Senza Immortali presenti, la Reminiscenza appare come un flusso di fulmini che si dirigono verso il cielo. Non è dato sapere se questo stesso effetto accadde con la decapitazione di Horton, dato che fu rivelato successivamente che Nick era un pre-Immortale[8]. L'unica volta in cui si vede Horton decapitare un Immortale, è presente anche un secondo Immortale, e, malgrado non sia stato lui a infliggere il colpo mortale, tale immortale, presente, ma passivo, riceve la Reminiscenza. Un evento simile si vede in Highlander: The Raven, quando Nick decapita un Immortale, e Amanda, che era vicino a lui, ed essendo lei stessa Immortale, riceve la Reminiscenza.

In Highlander 3, l'Immortale Pierre è decapitato tramite una ghigliottina. Connor MacLeod è presente, ma presumibilmente troppo lontano, quindi nessun effetto della Reminiscenza viene visto o sentito. Comunque bisogna notare che il flashback finisce rapidamente dopo la decapitazione ed è quindi possibile che MacLeod abbia ricevuto la reminiscenza fuori scena.

In Highlander - Vendetta immortale, una morente Dahlia uccide l'amante immortale di Markus conficcandole una granata in bocca. Il risultato è una massiva esplosione sferica di Reminiscenza.

Decapitazione in terra consacrata[modifica | modifica wikitesto]

Una regola dell'universo di Highlander sostiene che un combattimento tra Immortali è assolutamente proibito su terra consacrata, anche se nel film Endgame, Jacob Kell decapita molti Immortali senza avere ripercussioni, nonostante si trovi in terra consacrata. Nel film In Highlander II: Il ritorno, il generale Katana, interpretato dall'attore Michael Ironside, sostiene che la 'Regola d'Oro' impone agli Immortal si non combattere su terra consacrata. Questo spiegherebbe l'azione di Jacob Kell nel film, Highlander: Endgame quando decapita gli Immortali al Santuario, una zona che l'Immortale Methos dice essere terra consacrata. Gli Immortali al Santuario sono tutti in catene, ciò vuol dire che il combattimento tra Immortali non ha avuto luogo lì, anche se sembra essere solo una scusa per un errore di copione.

Il trailer cinematografico del film Highlander: Endgame vede Kell convicere gli altri a non avallare le regole del Gioco. In ogni caso, quando viene affrontato da Connor MacLeod in un cimitero, Kell decide di spostarsi sulla strada che passa di fianco ad esso, prima di iniziare a combattere. Connor in ogni caso, tiene la sua spada al collo di Kell, ma evita in realtà la decapitazione.

Un esempio delle possibili conseguenze può essere intravista nel film Highlander 3, quando, nonostante le regole, Kane inizia un duello contro Connor in un santuario, il cui primo piano avviene su una statuetta di Buddha.[9] Il combattimento si interrompe con la distruzione della spada di Connor che si spezza in migliaia di frammenti. I due Immortali saggiamente decidono di posticipare la loro battaglia.

Nell'episodio, I Cacciatori ('The Hunters'), nel corso della prima stagione della serie televisiva, Darius viene ucciso nella sua chiesa. Però la decapitazione viene effettuata da un Osservatore mortale senza la presenza di Immortali. Quindi, la regola del combattimento tra Immortali non viene applicata, per cui la Reminiscenza si manifesta.

Secondo Joe Dawson esiste una leggenda tra gli Osservatori che parla di due Immortali che hanno combattuto presso il Tempio di Apollo nel 79 a.C. a Pompei, cosa che avrebbe portato all'eruzione del Vesuvio. In ogni caso, lui stesso ammette che è solo una voce, e nessuno sa se vera o falsa.

Highlander: Endgame[modifica | modifica wikitesto]

Il quarto film di Highlander segue la trama della serie televisiva. Quindi la Reminiscenza in questo film segue le regole della serie. L'antagonista, Jacob Kell, ha ricevuto oltre 600 Reminiscenze. Questo si riflette sulla sua enorme bravura come combattente e Connor capisce che Duncan deve ucciderlo per diventare abbastanza forte da uccidere Kell.

Le critiche sulle decapitazioni su terra consacrata hanno fatto sì che tutti i riferimenti al Santuario vengono eliminati dalla edizione in DVD.

Duncan sembra prendere per un breve momento la voce e l'aspetto di Connor, in un momento, poco prima della sconfitta di Kell. Questo è accaduto solo un'altra volta, nel corso della serie televisiva, nell'episodio, Lo Spettro della Vendetta ("Haunted"), quando Jennifer Hill incontra per la prima volta Richie Ryan. Richie per un breve momento prende la voce e l'aspetto di Alec Hill, il marito Immortale di Jennifers, sconfitto ed ucciso da Richie l'estate precedente.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Highlander, 1986.
  2. ^ Adrian Paul, at DVDfile.com, last accessed September 4, 2007.
  3. ^ DVDfile.com, last accessed September 4, 2007.
  4. ^ a b Episode "The Sea Witch", Bonus Material, Bill Panzer's interview, in Highlander: The Series (season 1) (DVD, Davis-Panzer Productions, Inc., 2001), disk 3.
  5. ^ Episode "Deliverance", in Highlander: The Series, (season 4) (DVD, Davis-Panzer Productions, Inc.).
  6. ^ Episode "Band of Brothers", in Highlander: The Series (season 1) (DVD, Davis-Panzer Productions, 2001), disk 5.
  7. ^ Episode "Innocent Man", in Highlander: The Series, (season 1) (DVD, Davis-Panzer Productions, Inc., 2001), disc 2.
  8. ^ Colui che non ha ancora subito la sua prima morte.
  9. ^ Il luogo in cui stanno combattendo è un ex monastero buddista.