Religioni in Eritrea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Principali gruppi religiosi in Eritrea[1]
Religione Percentuale
Islam
  
51,6%
Cristianesimo
  
45,2%
Altre religioni
  
3,2%

Secondo stime recenti circa il 51,6% della popolazione eritrea aderisce all'Islam, mentre il 45,2% segue il cristianesimo; il restante 3,2% pratica altre religioni, tra cui fedi tradizionali (vedi religioni africane) e varie forme di Animismo[1].

Dal maggio 2002 il governo eritreo ha riconosciuto ufficialmente la Chiesa ortodossa tewahedo eritrea, il cattolicesimo, il luteranesimo e l'Islam: tutte le altre fedi e confessioni debbon sottostare ad una procedura di registrazione[2]. Tra le altre cose, codesto sistema governativo richiede anche ai gruppi religiosi d'inviare informazioni personali sui loro membri e specificazioni accurate sul tipo di culto praticato[2].

Vi sono come detto due principali religioni in Eritrea, cristianesimo ed islam, tuttavia il numero esatto dei loro credenti è oggetto di dibattito e discussione. Il Dipartimento di Stato USA ha stimato nel 2010 in almeno il 50% della popolazione come musulmana sunnita, mentre all'incirca nel restante 48% esser cristiano[3]. L'Eritrea, assieme al suo vicino meridionale Etiopia è stato uno dei primi paesi cristiani al mondo ad aver adottato ufficialmente proprio la fede in Gesù Cristo come religione di Stato nel IV secolo. Allo stesso tempo è stato anche uno dei primi stabili insediamenti islamici in Africa, ove l'arrivo nella fede del profeta Maometto viene fatta derivare da un gruppo di musulmani i quali, di fronte a ripetute persecuzioni subite alla Mecca, si trovò costretto ad emigrare in Abissinia, attraversando quindi l'attuale Eritrea.

Confessioni religiose[modifica | modifica wikitesto]

Le statistiche e denominazioni delle religioni in Eritrea posson parzialmente differire anche da fonte a fonte. Per quanto riguarda il cristianesimo il "Pew Research Center" indica il 39,7% della popolazione come ortodossa, il 4,8% cattolica, lo 0,7% protestante ed infine meno dello 0,5% altre denominazioni minori[4]. Uno studio alternativo sulla distribuzione religiosa in Eritrea dà un 58% dei credenti praticanti come ortodossi, il 5% cattolici e meno dell'1% protestanti[5]; mentre il dipartimento di stato afferma che il 30% sono ortodossi, il 13% cattolici ed il restante dei cristiani suddiviso tra protestanti, Avventisti del Settimo Giorno con infine minoranze di buddhisti, induisti, Baha'i e testimoni di Geova (in totale meno del 5% dell'intera popolazione)[3][6].

Sempre il Dipartimento di Stato indica nel 50% esatto della popolazione come musulmana sunnita, mentre non dà alcuna indicazione per quanto riguarda gli sciiti[3], mentre il rapporto 2009 del "Pew Research Center" dà allo Sciismo una presenza di poco meno dell'1%[7]. Circa il 3,2% dei residenti locali infine seguono le religioni tradizionali o altre fedi; l'ateismo esplicito è molto minoritario mentre rimane fortemente alta la partecipazione religiosa per tutte le etnie presenti all'interno dei confini nazionali[6].

Composizione religiosa dell'Eritrea secondo la CIA (USDoS[3])
Religione Percentule
Islam (sunniti)
  
50%
Chiesa ortodossa tewahedo eritrea
  
30%
Cattolici romani
  
13%
Protestanti, Avventisti del Settimo giorno, Testimoni di Geova, Baha'i
  
5%
Credenze religiose indigene
  
2%


Cristianesimo[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Cristianesimo in Eritrea.

Il cristianesimo nell sue varie forme è la fede religiosa praticata dal 45-48% dell'intera popolazione[5][4][3].

Islam[modifica | modifica wikitesto]

La fede musulmana è praticata da circa il 50-51,6% degli abitanti del paese[5][8][3]; più del 99% dei musulmani eritrei sono sunniti[7].

Ebraismo[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Eritrea
  2. ^ a b Jonah Fisher, Religious persecution in Eritrea, BBC News, 17 settembre 2004. URL consultato l'11 dicembre 2009.
  3. ^ a b c d e f U.S. Department of State, July–December, 2010 International Religious Freedom Report, state.gov.
  4. ^ a b Christian Population as Percentages of Total Population by Country, su Global Christianity, Pew Research Center. URL consultato il 22 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 7 gennaio 2012).
  5. ^ a b c Becky Hsu (a cura di), Eritrea: Religious Distribution (PDF), p. 3. URL consultato il 22 dicembre 2011.
  6. ^ a b International Religious Freedom Report 2007: Eritrea. United States Bureau of Democracy, Human Rights and Labor (September 14, 2007). This article incorporates text from this source, which is in the public domain.
  7. ^ a b Tracy Miller (a cura di), Mapping the Global Muslim Population: A Report on the Size and Distribution of the World’s Muslim Population (PDF), Pew Research Center, ottobre 2009, p. 39. URL consultato il 22 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 10 ottobre 2009).
  8. ^ Muslim Population by Country, su The Future of the Global Muslim Population, Pew Research Center. URL consultato il 22 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2011).