Reichsgau

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
1leftarrow blue.svg Voce principale: Germania nazista.
Reichsgau e Governatorato Generale nel 1941.

Un Reichsgau (plurale: Reichsgaue) era un'unità di suddivisione amministrativa creata in alcune delle aree annesse alla Germania nazista tra il 1938 e il 1945. Non è equivalente al Gau, termine medievale che indicava una regione e usato anche in epoca nazista.

Termine[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Divisioni amministrative della Germania nazista.

Il termine fu coniato a partire dalle parole Reich e Gau; quest'ultima è una parola dal suono deliberatamente medievale, con un significato all'incirca equivalente a "contea".

Vi furono diversi Reichsgaue:

L'Ostmark fu ulteriormente suddiviso in sette Reichsgaue minori, corrispondenti all'incirca ai Länder (stati) austriaci.

Reichsgaue istituiti nel 1938[modifica | modifica wikitesto]

Nome del Gau Nome tedesco Capoluogo Istituzione Note
Carinzia Kärnten Klagenfurt 1938 Formato dall'ex stato federale austriaco della Carinzia e dal Tirolo orientale; nel 1941 furono aggiunti territori della Slovenia
Niederdonau Niederdonau Vienna 1938 Formato dalla gran parte dell'ex stato federale austriaco della Niederösterreich (Bassa Austria) e dal Burgenland settentrionale; nel 1939 furono aggiunti territori della Moravia meridionale
Oberdonau Oberdonau Linz 1938 Formato dall'ex stato federale austriaco dell'Oberösterreich (Alta Austria) e dall'Ausseerland, parte dell'ex stato federale austriaco Stiria; nel 1939 furono aggiunti territori della Boemia meridionale
Salisburgo Salzburg Salisburgo 1938 Formato dall'ex stato federale austriaco Salisburghese
Sudeti Sudetenland Reichenberg 1938 Formato dai territori di lingua tedesca della Cecoslovacchia, ceduti alla Germania con gli Accordi di Monaco
Stiria Steiermark Graz 1938 Formato dalla gran parte dell'ex stato federale austriaco della Stiria e dal Burgenland meridionale; nel 1941 furono aggiunti territori della Slovenia
Tirolo-Vorarlberg Tirol-Vorarlberg Innsbruck 1938 Formato dall'ex stato federale austriaco del Vorarlberg e dal Tirolo settentrionale
Vienna Wien Vienna 1938 Formato dall'ex stato federale austriaco di Vienna e da alcuni territori dell'ex stato federale austriaco della Niederösterreich (Bassa Austria)

Reichsgaue istituiti durante la seconda guerra mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Nome del Gau Nome tedesco Capoluogo Istituzione Note
Danzica-Prussia Occidentale Danzig-Westpreußen Danzica 1939 Costituito dall'ex Città Libera di Danzica e dalla regione polacca del Voivodato di Pomerania, occupati dalla Germania nel 1939
Wartheland Wartheland Poznań 1939 Creato principalmente nella regione polacca del Voivodato di Poznań e dalle aree incorporate dai voivodati circostanti dopo l'occupazione tedesca della Polonia
Fiandre Flandern Anversa 1944 Comprendente le province di lingua olandese di Anversa (Antwerp), Limburgo, Fiandre Orientali, Fiandre Occidentali, l'arrondissement di Bruxelles (eccetto la città di Bruxelles stessa) e l'arrondissement di Lovanio, nell'allora provincia del Brabante, l'attuale Provincia del Brabante Fiammingo
Vallonia Wallonien Liegi 1944 Comprendente le province francofone di Hainaut, Liegi, Lussemburgo, Namur e l'arrondissement di Nivelles, nell'allora provincia del Brabante (oggi parte della provincia separata del Brabante Vallone)

Reichsgau progettati ma mai istituiti[modifica | modifica wikitesto]

Nome del Gau Nome tedesco Capoluogo Note
Banato/Principe Eugenio Banat/Prinz-Eugen Belgrado (Belgrad, che sarebbe stata ribattezzata Prinz-Eugen-Stadt)[1] Formato da una parte del Regno di Jugoslavia territori del Bačka, Sirmia, e Banato, parti della Transilvania (Siebenbürgen) e Baranya
Beschidi Beskidenland Cracovia (Krakau) Formato dalla parte sud-occidentale del Governatorato Generale (nella zona dei Monti Beschidi appunto), tra Cracovia e il fiume San
Brabante Brabant ? Corrispondente all'omonima regione
Burgundia Burgund Nancy (Nanzig) o
Ginevra (Genf)[2] o
Digione[3] (Dision)[4]
Formato da gran parte dei territori della Francia orientale (esclusa l'Alsazia-Lorena e il Nord-Pas-de-Calais) che sarebbero stati annessi alla Germania alla fine della guerra. Il Reichsgau avrebbe incluso anche parti della Svizzera romanda
Galizia Galizien Leopoli (Lemberg) Corrispondente alla pianura della Podolia. Sarebbe stato simile o uguale per estensione al distretto della Galizia nel Governatorato Generale
Gotilandia Gotenland Simferopoli (ribattezzata Gotenburg) Formata dalla Crimea e da un piccolo entroterra ucraino
Marca settentrionale Nordmark ? Formata dalla Danimarca
Vandalilandia Vandalenland ? Formata da tutto il territorio del Governatorato Generale
Vistolalandia Weichselland Varsavia (Warschau) Formato dalla media valle della Vistola
Westland Westland/Holland ? Formata dai Paesi Bassi. Sarebbe stata a sua volta suddivisa in Gaue più piccoli

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aleksandar Lebl: DANAS.rs Opasno neznanje ili nešto više
  2. ^ Hans Rudolf Fuhrer, Spionage gegen die Schweiz, Huber, 1982, p. 68, ISBN 3-274-00003-5.
  3. ^ Jeremy Noakes, Geoffrey Pridham, Nazism, 1919-1945: Foreign policy, war and racial extermination, University of Exeter Press, 1995, p. 882, ISBN 0-85989-474-6.
  4. ^ Untersuchungen zur Burgundischen Historie des Hans Erhard Düsch - Karl Schneider - 1910

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]