Reichenau (Tamins)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Reichenau
frazione
Reichenau – Veduta
Il castello di Reichenau e uno dei due ponti sul Reno
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Graubünden.svg Grigioni
RegioneImboden
ComuneTamins
Territorio
Coordinate46°49′29″N 9°24′32″E / 46.824722°N 9.408889°E46.824722; 9.408889 (Reichenau)
Altitudine604 m s.l.m.
Abitanti
Altre informazioni
Cod. postale7015
Prefisso081
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Reichenau
Reichenau

Reichenau (toponimo tedesco; in romancio La Punt[1]) è una frazione del comune svizzero di Tamins, nella regione Imboden (Canton Grigioni).

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

La confluenza del Reno Anteriore e del Reno Posteriore a Reichenau

L'abitato e si trova alla confluenza tra Reno Anteriore e Reno Posteriore[1], i due principali tributari iniziali del grande fiume europeo. Il paese si trova a 604 m s.l.m.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La località prende il nome dall'abbazia di Reichenau, sul lago di Costanza, che qui possedeva beni fin dai tempi della dinastia carolingia[1].

Nel XIV secolo, quando i trasporti attraverso i passi alpini svizzeri crebbero di importanza, vennero eretti due ponti e un ufficio doganale[1]: uno dei nuovi ponti conduceva direttamente alla confluenza sopra il Reno Anteriore, l'altro, circa 300 metri più in basso, sopra il Reno unito; tra i due si trovava il posto di dogana. Fino ad allora la strada proveniente da Coira si divideva a Domat/Ems: un sentiero portava a Sud attraverso la gola del "Crap taglieu" e lungo il Reno Posteriore verso la Domigliasca e poi al passo dello Spluga e al passo del San Bernardino, l'altro sopra il ponte sul Reno ("Punt'Arsa") al paese di Tamins e poi a Ovest al passo del Lucomagno e al passo dell'Oberalp.[senza fonte]

La ripresa del traffico commerciale fece sì che i ponti non fossero più costruiti, come fino ad allora accadeva, in punti in cui fosse facile realizzarli tecnicamente, bensì in luoghi ove fosse strategico e conveniente poter controllare il passaggio di beni e persone, come era Reichenau. Altri edifici furono costruiti solo dopo il 1616, quando i paesi del distretto di Hohentrin pagarono il "riscatto" e non dovettero più assolvere ai doveri di feudo dei signori di Schauenstein, i quali fecero quindi di Reichenau la sede della propria signoria[1]. Alla fine del XIX secolo vennero rifatti entrambi i ponti stradali con strutture metalliche[1], di cui una è rimasta fino a oggi mentre l'altra venne sostituita negli anni 1960 da un ponte in cemento[senza fonte].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Castello di Reichenau. L'attuale aspetto del castello è dovuto agli ampliamenti del 1755 e del 1820, quando assunse lo stile neoclassico. Dal 1793 al 1798 il castello ospitò l'istituto educativo filantropico Philanthropinum[1], mentre oggi alcuni edifici ospitano degli hotel[senza fonte].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Sull'altro lato del Reno, nel territorio del comune di Domat/Ems, vi è la stazione di Reichenau-Tamins della Ferrovia Retica. I due ponti della Ferrovia retica (1896 e 1903), così come il ponte sul Reno della autostrada A13, fanno di Reichenau un punto nodale per i trasporti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g Linus Bühler, Reichenau, in Dizionario storico della Svizzera, 23 agosto 2010. URL consultato il 9 ottobre 2021.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN236993002 · SBN MILL003860 · GND (DE4602841-9 · WorldCat Identities (ENviaf-236993002
  Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Svizzera