Referendum istituzionale in Grecia del 1974

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Referendum del 1974 in Grecia
Greek republic referendum results by region, 1974.png

     Repubblica

     Monarchia

     Zone dove non si tenne il referendum (Monte Athos)

StatoGrecia Grecia
Data8 dicembre 1974
Tipoistituzionale
Esito
Repubblica
  
69,2%
Monarchia
  
30,8%
(affluenza: 75,6%)

Un referendum sul mantenimento della Repubblica venne tenuto in Grecia l'8 dicembre 1974[1]. Infatti, a seguito del collasso della giunta militare dei Colonnelli che governava lo Stato dal 1967, il problema della forma di governo da adottare con il ritorno della democrazia era rimasto insoluto. La Giunta aveva già tenuto un plebiscito il 29 luglio 1973, che aveva portato all'abolizione della monarchia e alla nascita della repubblica. Tuttavia, dopo la caduta del regime militare, il nuovo governo di Kōnstantinos Karamanlīs decise di tenere un nuovo referendum, dato che tutti gli atti compiuti dalla Giunta furono dichiarati illeciti. A l'ex re Costantino II venne vietato dal governo il ritorno in Grecia per partecipare alla campagna referendaria, ma gli fu comunque permesso di pronunciare un discorso televisivo alla nazione.[2]

La consultazione si concluse con la vittoria della Repubblica col 69,2% dei voti, a seguito di un'affluenza alle urne pari al 75,6% degli aventi diritto.[3]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Scelte Voti %
Repubblica 3.245.111 69,2
Monarchia 1.445.875 30,8
Non validi/schede bianche 28.801
Totale 4.719.787 100
Iscritti/affluenza alle urne 6.244.539 75,6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Dieter Nohlen e Philip Stöver, Elections in Europe: A data handbook,, 2010, p. 830, ISBN 978-3-8329-5609-7.
  2. ^ (EN) Referendum plan faces hurdles, su ft.com, 1º novembre 2011.
  3. ^ (EN) Dieter Nohlen e Philip Stöver, Elections in Europe: A data handbook, 2010, p. 838, ISBN 978-3-8329-5609-7.