Redacted

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Redacted
Redacted-titoli.png
Titoli di testa del film
Titolo originale Redacted
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America, Canada
Anno 2007
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, guerra
Regia Brian De Palma
Soggetto Brian De Palma
Sceneggiatura Brian De Palma
Casa di produzione Magnolia Films
Fotografia Jonathon Cliff
Montaggio Bill Pankow
Interpreti e personaggi
Premi

Redacted è un film del 2007 scritto e diretto da Brian De Palma, incentrato su un gruppetto di militari statunitensi di stanza presso un checkpoint in Iraq che, una sera, violentano a turno una quindicenne e ne bruciano il corpo dopo aver ucciso lei e tutta la famiglia; il film ha vinto il Leone d'Argento per la migliore regia alla 64ª Mostra del Cinema di Venezia.

Alterna vari punti di vista cercando un equilibrio tra le esperienze di questi giovani sotto tensione, quelle degli esponenti dei mezzi di informazione e quelle della popolazione autoctona irachena.

Terminologia[modifica | modifica sorgente]

Redacted, che significa in italiano semplicemente redatto, ovvero sottoposto al vaglio di un redattore responsabile e quindi "adatto alla pubblicazione", in realtà nel gergo dei media anglosassoni indica spesso un documento o un'immagine in cui sono state oscurate o cancellate informazioni personali o legalmente impugnabili; pertanto il termine viene spesso usato per definire documenti o immagini sottoposti ad autocensura prima della pubblicazione, in modo da espungerne i dati sensibili.

De Palma Pensiero[modifica | modifica sorgente]

  • De Palma: "La vera storia della guerra in Iraq è stata redatta dai media commerciali di massa: se siamo disposti a provocare questi disordini, allora dobbiamo anche affrontare le orrende immagini che conseguono da questi atti". [senza fonte]
  • Dice ancora De Palma: "Ho letto un episodio della guerra in Iraq in cui i membri di un plotone dell'esercito USA erano stati accusati di aver stuprato una ragazza di 14 anni e di aver massacrato la sua famiglia, sparando in faccia alla vittima e dando fuoco al suo corpo. Com'era possibile che questi ragazzi si fossero spinti tanto in là? Cercando le risposte a questa domanda, ho letto blog di soldati e libri. Ho guardato i video di guerra artigianali realizzati dai militari, ho navigato nei loro siti e ho esaminato i loro post su YouTube. Era tutto a disposizione e tutto su video." [senza fonte]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]