RedOne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Red One
Fotografia di Red One
Nazionalità Marocco Marocco
Svezia Svezia
Genere Pop[1]
Urban[1]
Dance pop[1]
Periodo di attività 1991 – in attività
Sito web

RedOne, nome d'arte di Nadir Khayat (Tétouan, 10 aprile 1972), è un musicista e produttore discografico marocchino.

Egli è inoltre conosciuto anche come Nadir K o The One e dal 2007 vive negli Stati Uniti. Durante la sua carriera ha collaborato con artisti di fama mondiale come Jennifer Lopez, Akon, Lady Gaga, Mylène Farmer, Alex Sparrow, Kat DeLuna, One Direction e i Backstreet Boys producendo per loro noti brani come On the Floor, Bad Romance, Poker Face e Whine Up.[2] Ha prodotto, poi, l'album postumo di Michael Jackson.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nadir Khayat nasce il 10 aprile 1972 a Tétouan, in Marocco. Il suo primo successo è stata la collaborazione e produzione in una clip dell'artista marocchino Ahmed Shawki.

Gli albori della carriera: Svezia (1991 -2006)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991, appena diciannovenne, lascia il Marocco e si trasferisce in Svezia per mettere in pratica la sua passione per la musica. Egli ha migrato particolarmente verso la Svezia poiché affascinato dalla "buona " musica degli Europe, Roxette e ABBA (band che influenzeranno moltissimo la carriera musicale del marocchino) .In Svezia,dopo averne ottenuto la cittadinanza per naturalizzazione, suonerà per gruppi rock locali dal 1991 al 1995.

Dal 1995 al 1998 RedOne (soprannome dell'artista marocchino derivato dal nome dell'amico Redouan) insieme all'ex musicista rock Rami Yacoub e al cantautore/produttore palestinese-svedese Yacoub, scrisse canzoni per la famosa girl band svedese Popsie (fra queste si ricordano "Funky" e " Joyful Life". Nel 1998 Yacoub si unisce ai Cheiron Studios mentre Rami e RedOne scrissero canzoni per artisti come i Backstreet Boys, Britney Spears, Westlife e Céline Dion.

Nel 2001-2002 ha co-prodotto gli A*Teens, band giovanile in tributo ndegli ABBA e divenuta famosa con l'album The ABBA Generation .Per tale band poi ha prodotto gli album di debutto "Teen Spirit" e "Pop 'Til Your Drop" e i singoli inediti quali "...to the Music", "Slam" (co-scritto con Flame,Hortlund e J. Boogie) e " Singled Out" (co-scritto con AJ Junior, Dhani, Sara, Savan Kotecha e ShawnDark) al fine di lanciare qualcosa di più di una semplice cover band.

Nel 2005 scrisse per Daniel Lindström le canzoni "Break Free" e "My Love Will Not Let You Down".

Egli ha iniziato a produrre musica pop in Europa (si ricordano la produzione di "I Wish" e "Little Mama") e in Canada (dove ha collaborato col cantante Karl Henry). Inoltre ha ricevuto inoltre il Swedish Grammy Award e riguardo a una delle sue produzioni ha ricevuto un titolo per miglior canzone scandinava, che fra l'altro è stata scelta come colonna sonora di "Step Up".

Nel 2006 torna di nuovo in scena con la canzone "Bamboo", che poi diventerà canzone ufficiale della FIFA World Cup 2006. Nello stesso anno remixa per la canzone di Shakira con la collaborazione di Wyclef Jean "Hips Do not Lie". Tale remix sarà cantato dalla stessa Shakira insieme a Wyclef Jean nella cerimonia di chiusura della Coppa del Mondo 2006 a Berlino.

Spostamento verso gli Stati Uniti (2007-oggi)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tale successo, nel 2007 il produttore marocchino si trasferisce negli Stati Uniti (New York) producendo sotto l'etichetta Epic Records. Qui ha collaborato con artisti illustri come Kat DeLuna, Akon, Enrique Iglesias, Brandy, Lionel Richie, Robin e Flipseid.

Nel 2008 produce per la cantante statunitense Lady Gaga i singoli "Just Dance" (che gli farà guadagnare nello stesso anno il Grammy Award per migliore musica da ballo) e "Poker Face" e per i New Kids on the Block sette brani nell'album "The Block" (tale album si guadagnerà il secondo posto nella classifica degli album Billboard). Nello stesso anno ha scritto canzoni per Christina Milian, Tiffany Evans, Pixie Lott e Sean Kingston.

Nel 2009 produce altrettanti canzoni per Lady Gaga, Backstreet Boys, Alexandra Park, Hojabebz, Casey e Lil Jon.

Produzioni musicali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Biografia di RedOne su allmusic.com. URL consultato il 21 giugno 2011.
  2. ^ RedOne su italiancharts.com. URL consultato il 26-04-2010.