Ushtria Mbretërore Shqiptare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Reale Esercito albanese)
Jump to navigation Jump to search
Ushtria Mbretërore e Shqipëris
Regio Esercito Albanese
Albanian Royal Army.png
Stemma del Reale Esercito Albanese
Descrizione generale
Attiva1928 - 1939
NazioneFlag of Albania (1934–1939).svg Albania
Stato MaggioreTirana
Battaglie/guerreInvasione italiana dell'Albania
Reparti dipendenti
Reale Fanteria
Reale Artiglieria
Reale Genio
Reale Marina
Gendarmeria Reale
Guardia Reale
Guardia Reale di Frontiera
Comandanti
Maresciallo d'AlbaniaZogu[1][2]
Capi di Stato MaggioreXhemal Aranitasi
Gustav von Myrdacz
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Regio Esercito Albanese (Ushtria Mbretërore Shqiptare) era l'esercito del Regno albanese e di re Zog I di Albania dal 1928 al 1939. Il suo comandante in capo era re Zog; il suo comandante generale Xhemal Aranitasi; suo capo di stato maggiore era il generale Gustav von Myrdacz. L'esercito venne finanziato principalmente dall'Italia durante il periodo 1936-1939.[3]

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

C'erano due sistemi di grado, il primo venne sostituito nel 1936. I nuovi gradi vennero usati fino al 1939.


Equipaggiamento[modifica | modifica wikitesto]

Artiglieri[modifica | modifica wikitesto]

Mitragliatrici[modifica | modifica wikitesto]

Fucili[modifica | modifica wikitesto]

Pistole[modifica | modifica wikitesto]

Esercito[modifica | modifica wikitesto]

Soldati albanesi si muovono attraverso un villaggio del nord durante l'invasione italiana
  • 780 ufficiali, 1.620 sottufficiali e 13.200 soldati
  • Circa 15.000 coscritti (1939)
  • 9 distretti militari
  • 12 battaglioni di fanteria
  • 2 squadroni di fanteria motorizzata
  • 9 compagnie del genio
  • 1.200 ufficiali tribali + 29.860 miliziani tribali
  • 204 mitragliatrici pesanti
  • 10.700 carabine (Carcano M1891, Mannlicher, Mosin)
  • 1.104 pistole (Glisenti M1889)
  • 16.196 fucili (Beretta Modello 38 &1918)
  • 12 batterie da 65 mm italiane
  • 6 batterie da 75 mm Skoda
  • 2 batterie da 105 mm italiane
  • 2 batterie da 149 mm italiane (8 cannoni)
  • 1 batteria d'artiglieria costiera Durrës
  • 3 batterie artiglieria antiaerea
  • 2 carri armati Fiat 3000B
  • 6 carri armati Ansaldo CV33
  • 8 autoblinde: 2 Bianchi, 6 Lancia 1ZM

Marina[modifica | modifica wikitesto]

  • 158 persone
  • 2 cannoniere (dragamine ex-tedesche tipo FM = Flachgehende Minensuchboote)
    • 170 t, 43/6/1,7 m, 14 kn., cannone da 76 mm, 2 MG
    • Costruite nel 1918/19, comprate nel 1925 ca.
    • Shqipnja (ex-FM 16) & Skanderbeg (ex-FM 23)
  • 4 MAS italiani
    • Costruiti & comprati nel 1926 a Venezia
    • 46 t, 17 kn., cannone da 76 mm, 2 MG
    • Tirana, Saranda, Durres, Shengjin

Aeronautica[modifica | modifica wikitesto]

  • 5 aerei (Albatros-Fokker L45),
  • Numero sconosciuto d'organico (alcune fonti stimano circa 15 persone)

Gendarmeria[modifica | modifica wikitesto]

  • 131 (ufficiali) + 440 (sottufficiali) + 3,206 (soldati)
  • 6 battaglioni (ogni battaglione aveva 500 - 600 uomini)
  • Dietro i veicoli sono i numeri che erano in uso da parte dell'esercito albanese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Julie Balliu, King Zogu - Albanians in Exile, su albanians-in-exile.org. URL consultato il 24 agosto 2010 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2011).
  2. ^ albania.
  3. ^ 7 prill 1939, Udhekryqet e mbreti Zog.
  4. ^ R Spencer Kidd, Military Uniforms in Europe: 1900-2000, Lulu.com, ISBN 978-1-291-18744-1.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Piero Crociani, "Gli Albanesi Nelle Forze Armate Italiane (1939-1945)", Roma 2001
  • Bernd Fischer, "Albania at War, 1939-1945", London, 1999
  • Patrice Najbor, Histoire de l'Albanie et de sa maison royale (5 volumes), JePublie, Paris, 2008, (ISBN 978-2-9532382-0-4).
  • Patrice Najbor, La dynastye des Zogu, Textes & Prétextes, Paris, 2002
  • Time Magazine, April 17, 1939 (article "A Birth and a Death") & Albania: Zog, Not Scanderbeg (Monday, Jun. 17, 1929)
  • "Jane's Fighting Ships", London, various years
  • "League of Nations Armaments Yearbook", Geneva, various years 1924-1938
  • e-archives of Korrieri, Tiranë Gazeta and other Albanian newspapers
  • on-line articles of the Albanian Headquarters and General Staff website
  • on-line articles of Ushtria Gazeta (Army Gazette)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]