Real Madrid Club de Fútbol (femminile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Real Madrid CF
Calcio Football pictogram.svg
Real Madrid CF logo.svg
Blancas (Bianche)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali White background HEX-FEFB58 border HEX-3F479E diagonal stripe.svg Bianco
Dati societari
Città Madrid
Nazione Spagna Spagna
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Spain.svg RFEF
Campionato Primera División
Fondazione 2014
Presidente Spagna Florentino Pérez
Allenatore Spagna David Aznar
Stadio Ciudad Real Madrid
(6 000 posti)
Sito web www.realmadrid.com/futbol/equipo-femenino
Palmarès
Soccerball current event.svg Stagione in corso
Si invita a seguire il modello di voce

Il Real Madrid Club de Fútbol, noto semplicemente come Real Madrid e indicato anche come Real Madrid Femenino, è la sezione di calcio femminile dell'omonima società polisportiva con sede a Madrid. Fondata nel 2014 come Club Deportivo Tacón, la squadra ha assunto l'attuale denominazione a partire dalla stagione 2020-21 dopo la fusione per assorbimento con il Real Madrid.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Club Deportivo Tacón (acronimo di Trabajo Atrevimiento Conocimiento Organización Notoriedad) viene fondato il 12 settembre 2014. Il 24 giugno 2016 si fonde con il Club Deportivo Canillas assorbendone la prima squadra femminile e la formazione Under-19.[2] Dopo tre stagioni in Segunda División, secondo livello del campionato spagnolo, il CD Tacón vince i play-off nella stagione 2018-2019 e si guadagna la promozione in Primera División.[3]

Il 25 giugno 2019 il Real Madrid annuncia di aver proposto ai soci della polisportiva la fusione per assorbimento con il CD Tacón a partire dalla stagione 2020-21.[4] La proposta viene approvata il 15 settembre successivo.[5] Il 1º luglio 2020 il Real Madrid comunica di aver completato i passaggi per la fusione con il CD Tacón.[1]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria del Real Madrid Club de Fútbol
Quarti di finale in Coppa della Regina.
  • 2020 - Il CD Tacón viene assorbito dal Real Madrid, assumendo la denominazione di Real Madrid Club de Fútbol.

Allenatori[modifica | modifica wikitesto]

Calciatrici[modifica | modifica wikitesto]

Arrows-folder-categorize.svg Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatrici del Real Madrid C.F.

Organico[modifica | modifica wikitesto]

Rosa 2020-2021[modifica | modifica wikitesto]

Rosa aggiornata al 14 luglio 2020.[6]

N. Ruolo Giocatore
1 Spagna P Misa
2 Messico D Kenti Robles
3 Brasile D Daiane Limeira
4 Germania D Babett Peter
5 Brasile C Thaisa Moreno
6 Spagna C Aurélie Kaci
7 Spagna A Olga Carmona
8 Spagna C Maite Oroz
9 Svezia A Kosovare Asllani
10 Svezia A Sofia Jakobsson
11 Spagna A Marta Cardona
N. Ruolo Giocatore
13 Spagna P Yohana Gómez
14 Azerbaigian D Samara Ortiz
15 Spagna D Ivana Andrés
16 Spagna C Teresa Abelleira
17 Spagna D Marta Corredera
18 Inghilterra A Chioma Ubogagu
19 Spagna A Lorena Navarro
20 Azerbaigian C Malena Ortiz
21 Paraguay A Jessica Martínez
22 Spagna P Sara Ezquerro
23 Spagna D Claudia Florentino

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ES) Comunicado Oficial, su realmadrid.com, 1º luglio 2020.
  2. ^ (ES) René Ramos entrará en la directiva del CD Tacón femenino, su as.com, 24 giugno 2016.
  3. ^ (ES) El CD Tacón, nuevo equipo de la Liga Iberdrola, su laliga.es, 19 maggio 2019.
  4. ^ (ES) Comunicado Oficial, su realmadrid.com, 25 marzo 2019.
  5. ^ (ES) La Asamblea General Extraordinaria ratifica la fusión por absorción del Club Deportivo Tacón, su realmadrid.com, 15 settembre 2019.
  6. ^ (ES) El Real Madrid femenino presenta de golpe a sus ocho fichajes, su mundodeportivo.com, 14 luglio 2020.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]