Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ras al-Khaima

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ras al-Khaima
emirato
إمارة رأس الخيمة
Imārat Raʾs al-Khayma
Ras al-Khaima – Bandiera
Localizzazione
Stato Emirati Arabi Uniti Emirati Arabi Uniti
Amministrazione
Capoluogo Ras al-Khaima
Emiro Saud bin Saqr al-Qasimi
Territorio
Coordinate
del capoluogo
25°47′N 55°57′E / 25.783333°N 55.95°E25.783333; 55.95 (Ras al-Khaima)Coordinate: 25°47′N 55°57′E / 25.783333°N 55.95°E25.783333; 55.95 (Ras al-Khaima)
Superficie 1 683 km²
Abitanti 263 217 (2008)
Densità 156,4 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+4
ISO 3166-2 AE-RK
Cartografia

Ras al-Khaima – Localizzazione

Spiaggia a Raʾs al-Khayma.

Ras al-Khaima (Arabo رأس الخيمة, Raʾs al-Khayma) è uno dei sette emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti. Si affaccia sul Golfo Persico ed è vicino all'emirato di Umm al-Qaywayn.

L'8 agosto 2009 Alinghi, il defender della Coppa America, scelse questo emirato come prossima sede dell'America's Cup[1]. Successivamente Alinghi fu costretta a rinunciare ad organizzare la manifestazione in questo emirato dopo la sentenza della Corte Suprema di New York del 27 ottobre 2009[2].

Elenco degli emiri[modifica | modifica wikitesto]

Regno Nome Note
17.. - 17.. Rahma al-Qasimi
17.. - 174. Matar bin Rahma al-Qasimi
174. - 1777 Rashid bin Matar al-Qasimi
1777 - 1803 Saqr bin Rashid al-Qasimi
1803 - 1808 Sultan bin Saqr al-Qasimi Prima volta
1808 - 1814 al-Husayn bin Ali al-Qasimi Ad interim
1814 - 1820 al-Hasan bin Rahma al-Qasimi Ad interim
1820 - 1866 Sultan bin Saqr al-Qasimi Seconda volta
1866 - Maggio 1867 Ibrahim bin Sultan al-Qasimi
Maggio 1867 - 14 aprile 1868 Khalid bin Sultan al-Qasimi
14 aprile 1868 - 1869 Salim bin Sultan al-Qasimi
1869 - Agosto 1900 Humayd bin Abdullah al-Qasimi
10 luglio 1921 - 17 luglio 1948 Sultan bin Salim al-Qasimi
17 luglio 1948 - 27 ottobre 2010 Saqr bin Muhammad al-Qasimi
dal 27 ottobre 2010 Saud bin Saqr al-Qasimi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ È Ras al-Khaimah negli Emirati Arabi Uniti la località prescelta per la prossima America’s Cup
  2. ^ La Suprema Corte di New York ordina che la 33a America’s Cup sia conforme al Deed of Gift

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità GND: (DE4104899-4