Rappresentanza permanente

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La rappresentanza (o missione) permanente è una missione diplomatica accreditata da uno Stato membro presso una organizzazione internazionale, in modo da mantenere con essa relazioni continue e stabili.

Le principali funzioni consistono nello svolgimento di negoziati con e all'interno dell'organizzazione, la protezione degli interessi dello Stato e la partecipazione alle attività dell'organizzazione stessa, nell'ambito della diplomazia multilaterale e della governance globale.

Definizione[modifica | modifica wikitesto]

Nella letteratura accademica "La Rappresentanza permanente o, secondo la terminologia della Convenzione di Vienna del 14 marzo 1975, la Missione permanente è l'organo diplomatico che uno Stato, membro di un ente internazionale, istituisce presso l'ente medesimo, al fine di mantenere con esso rapporti durevoli ed assidui"[1].

Il termine "permanente" utilizzato per questo tipo di missioni è da intendere in opposizione a quello temporaneo, che denota invece le delegazioni inviate presso una conferenza o un incontro internazionale.

Le rappresentanze presso le Nazioni Unite sono normalmente definite missioni permanenti mentre le rappresentanze presso l'Unione europea sono definite rappresentanze permanenti.

Rappresentanze della Repubblica Italiana[modifica | modifica wikitesto]

L'Italia ha otto rappresentanze permanenti in Europa e a New York[2], nell'ambito della sua rete diplomatica.

Istituzione Sede Capo Rappresentanza Sito web
Flag of Europe.svg Unione europea Bruxelles Stefano Sannino[3][4] italiaue.esteri.it
Flag of Europe.svg Consiglio d'Europa Strasburgo Manuel Jacoangeli rpcoe.esteri.it
OECD Logo.svg OCSE
Flag of UNESCO.svg UNESCO
Parigi Gabriele Checchia rappocse.esteri.it

rappunesco.esteri.it

Flag of NATO.svg NATO Bruxelles Maria Angela Zappia Caillaux rappnato.esteri.it
Flag of the United Nations.svg ONU New York New York Sebastiano Cardi italyun.esteri.it
Flag of the United Nations.svg ONU Ginevra Ginevra Maurizio Enrico Luigi Serra rapponuginevra.esteri.it
Flag of the United Nations.svg ONU Vienna Vienna Filippo Formica rapponuvienna.esteri.it
Flag of the United Nations.svg ONU Roma
(FAO e IFAD)
Roma Pierfrancesco Sacco rapponuroma.esteri.it

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Maresca, Adolfo. La diplomazia plurilaterale, Giuffrè Editore, Milano, 1979, pp. 55-56
  2. ^ Rappresentanze permanenti, su www.esteri.it. URL consultato il 28 gennaio 2016.
  3. ^ Carlo Calenda è stato nominato nuovo Rappresentante Permanente e gli subentrerà a marzo 2016.
  4. ^ Carlo Calenda è il nuovo rappresentante dell'Italia a Bruxelles. Gentiloni: "Scelta eccezionale", su rainews. URL consultato il 21 gennaio 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]