Raouf Bouzaiene

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raouf Bouzaiene
Nazionalità Tunisia Tunisia
Altezza 174 cm
Peso 73 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo centrocampista laterale
Ritirato 2004
Carriera
Squadre di club1
1990-1995 Laval 130 (22)
1995-1998 Châteauroux 75 (6)
1998-2001 Club Africain ? (?)
2001-2003 Genoa 47 (1)
2003-2004 Étoile du Sahel ? (?)
Nazionale
1994-2002 Tunisia Tunisia 43 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 febbraio 2008

Raouf Bouzaiene (Susa, 16 agosto 1970) è un ex calciatore tunisino, attivo soprattutto in Francia, ma con all'attivo una parentesi in Serie B italiana nelle file del Genoa.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto calcisticamente in Francia, dove ha giocato a lungo nella seconda divisione transalpina raccogliendo oltre 150 presenze complessive, prima al Laval e poi al Chàteauroux, con il quale nel 1997 ha anche conquistato la promozione nella Ligue 1.

Bouzaiene è stato uno dei primi tunisini ad approdare in Europa, rimanendovi a lungo. E lo status di professionista gli ha fatto guadagnare la nazionale: era in campo nella Coppa d'Africa del 1994 quando la Tunisia, organizzatrice, uscì dopo solo due gare eliminata da Zaire e Mali. Una tragedia nazionale che a Bouzaiene costò il posto per parecchio tempo. Dopo aver giocato solo tre gare con lo Chàteauroux nella massima serie francese, al termine della stagione '97-'98 Bouzaiene decise di tornare in patria, firmando con il Club Africain di Tunisi. Scelta infelice, perché i grandi rivali della squadra, i sangueoro dell'Esperance, si avviavano a vincere quattro titoli consecutivi. Al Club Africain non restava che la coppa nazionale, vinta nel 2000.

Il polacco Henryk Kasperczak, che ha guidato la Tunisia prima di Franco Scoglio, al contrario non lo tenne in grande considerazione, decidendo di non portarlo ai Mondiali di calcio 1998 in Francia. Cacciato Kasperczak, con Scoglio Bouzaiene tornò in nazionale, tanto che nella Coppa d'Africa 2000 era l'unico del Club Africain tra i 22 convocati. Il disaccordo economico con il club di Tunisi sul rinnovo del contratto lo ha paradossalmente portato a Genova a costo zero. Arrivò al Genoa a 30 anni, consapevole di giocarsi l'occasione più importante della vita.

Nel campionato del mondo 2002 ha segnato l'unico gol della sua nazionale, su punizione, nell'1-1 contro il Belgio.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]