Raniero di Forcona

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raniero
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Forcona
 
Deceduto30 dicembre 1077
 

Raniero (... – 30 dicembre 1077) è stato un vescovo cattolico italiano venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dopo che il suo nome è stato inserito nel Martirologio Romano da Cesare Baronio.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu vescovo di Forcona (sede vescovile in seguito traslata all'Aquila) nell'XI secolo: il 6 maggio 1065 partecipò ad un sinodo celebrato a Roma da papa Alessandro II;[1] in una lettera del 18 gennaio 1072, Alessandro II si congratulava con lui per la buona amministrazione della sua Chiesa, ne garantiva i beni e i diritti.[2]

Morì il 30 dicembre 1077.[3]

Il culto[modifica | modifica wikitesto]

Cesare Baronio, basandosi su ignoti "antichi monumenti" della diocesi aquilana, inserì nel martirologio romano la sua celebrazione al 30 dicembre, ma non si hanno altre testimonianze di un suo culto antico.[4]

Nel martirologio romano riformato a norma dei decreti del Concilio Vaticano II e promulgato nel 2001 da papa Giovanni Paolo II, il suo elogio si legge al 30 dicembre.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gerhard Schwartz, Die besetzung der bistümer Reichsitaliens unter den sächsischen und saliche kaisern : mit den listen der bischöfe, 951-1122, Leipzig-Berlin, 1913, p. 281.
  2. ^ Patrologia Latina, vol. CXLVI (1853), coll. 1369-1370.
  3. ^ Dictionnaire d'Histoire et de Géographie Ecclésiastiques, vol. III (1924), col. 1106.
  4. ^ Giovanni Lucchesi, BSS, vol. XI (1968), col. 44.
  5. ^ Martirologio romano (2004), p. 975.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Il martirologio romano. Riformato a norma dei decreti del Concilio ecumenico Vaticano II e promulgato da papa Giovanni Paolo II, LEV, Città del Vaticano 2004.
  • Filippo Caraffa e Giuseppe Morelli (curr.), Bibliotheca Sanctorum (BSS), 12 voll., Istituto Giovanni XXIII nella Pontificia Università Lateranense, Roma 1961-1969.
Predecessore Vescovo di Forcona Successore BishopCoA PioM.svg
Gualderico prima del 1065 - dopo il 1072 Berardo I