Rajendra Pachauri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rajendra Kumar Pachauri nel 2013

Rajendra Kumar Pachauri (Nainital, 20 agosto 1940) è un economista e scienziato indiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pachauri studiò al La Martiniere College a Lucknow[1] ed all'Istituto d'Ingegneria meccanica ed elettrica delle Ferrovie indiane a Jamalpur. Egli apparteneva alla Special Class Railway Apprentice del 1958, un ruolo di élite che annunciava l'inizio della formazione in ingegneria meccanica in India.[2]

Egli iniziò la sua carriera con le Ferrovie indiane presso l'Officina delle Locomotive Diesel a Varanasi. S'iscrisse poi alla Università statale della Carolina del Nord a Raleigh, negli Stati Uniti d'America, ove ottenne il MS in Ingegneria Industriale nel 1972 e il PhD in Ingegneria industriale ed Economia nel 1974.[3] La sua tesi di dottorato era intitolata: Un modello dinamico per le previsioni della domanda di energia in una regione specifica nella Carolina del Nord e nella Carolina del Sud .[4] Egli vive a Golf Links, presso Nuova Delhi.[5] [6] È vegetariano e sostiene tale regime dietetico perché afferma che esso aiuti a ridurre i cambiamenti climatici.[7] [8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Egli prestò servizio come Professore assistente (dall'agosto 1974 al maggio 1975) e Membro ospite della Facoltà (nelle estati del 1976 e del 1977) presso il Dipartimento di Economia ed Economia aziendale della Carolina del Nord. Fu poi Professore ospite di Risorse Economiche presso il College delle Risorse Minerali ed Energetiche nell'Università della Virginia Occidentale. Al suo ritorno in India egli entrò nello Staff Amministrativo del College dell'India ad Hyderabad, come membro anziano della facoltà (giugno 1975 – giugno 1979), divenendo Direttore della Divisione Consulenza e Ricerca Applicata (luglio 1979 – marzo 1981). Divenne quindi Direttore del TERI (The Energy and Resources Institute) nel 1982[9] mantenendo la carica fino ai primi mesi del 2015.

Fu anche membro ospite anziano presso il Resource Systems Institute (1982), e membro ospite ricercatore presso la Banca Mondiale a Washington (1990).

Il 20 aprile 2002, Pachauri fu eletto Presidente del Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), un'istituzione delle Nazioni Unite presso la World Meteorological Organization (WMO) e il United Nations Environment Programme (UNEP), avente lo scopo di valutare le informazioni rilevanti per la comprensione dei cambiamenti del clima,[10] rimanendo in carica fino al febbraio del 2015.

Pachauri fece parte del Consiglio dei Governatori nella Fondazione Shriram per la Ricerca Industriale e Scientifica (settembre 1987) e del Comitato Esecutivo dell'India International Centre, New Delhi (dal 1985); del Consiglio direttivo dell'India Habitat Centre, New Delhi (dall'ottobre 1987). Fu inoltre membro dello Staff Amministrativo del Collegio dell'India (1979–81) ed è consulente di società quali Pegasus Capital Advisors, Chicago Climate Exchange, Toyota, Deutsche Bank e NTPC.[11] È stato membro di molte società e commissioni, del Consiglio della Società Internazionale per l'Energia Solare (1991–1997), membro del World Resources Institute Council (1992), Presidente del World Energy Council (1993–1995), Presidente della International Association for Energy Economics (1988–1990) e Presidente dell'Asian Energy Institute (dal 1992).[12]

È stato consulente part-time dell'United Nations Development Programme (1994—1999) nei campi dell'Energetica e della Gestione Sostenibile delle Risorse Naturali.[13] Nel luglio del 2001, il Dr R K Pachauri fu Membro incaricato del Consiglio di Consulenza del Primo Ministro dell'India.[13]

Pachauri e Al Gore affacciati a un balcone del Grand Hotel di Oslo.

Durante la sua Presidenza l'IPCC ricevette, insieme all'ex Vice Presidente degli Stati Uniti d'America Al Gore, che lo aveva criticato quando fu eletto nel 2002,[14] il Premio Nobel per la pace.

Rajendra K. Pachauri è anche membro del Comitato d'onore della Fondazione Chirac.[15]

Pachauri ha anche concettualizzato e lanciato nel 2005 l'iniziativa di Illuminare un Miliardo di vite per portare l'energia elettrica nelle aree rurali dell'India ricorrendo all'energia solare.[16] L'iniziativa ha portato l'energia elettrica con i pannelli solari in località remote come il Sundarbans, il Bengala occidentale e il Deserto di Thar.

Il caso delle molestie sessuali[modifica | modifica wikitesto]

Rajendra Pachauri ha rassegnato le sue dimissioni da Presidente dell'IPCC il 24 febbraio 2015 a causa di uno scandalo a sfondo sessuale che lo ha visto personalmente e direttamente coinvolto a Nuova Delhi.

Il 18 febbraio 2015, la polizia di Delhi redasse un primo rapporto investigativo che accusava Pachauri di aggressione, molestie sessuali, stalking e intimidazioni. [17][18]

Il 20 febbraio 2015, giornali indiani scrissero di un presunto caso di molestie sessuali ove una ventinovenne analista ricercatrice del The Energy and Resources Institute (acronimo TERI), il centro di ricerca indiano di cui Pachauri era direttore generale, aveva mosso pesanti accuse contro Pachauri. L'Alta Corte di Delhi invitò Pachauri a difendersi dalle accuse di cui alle indagini della polizia.[19][20]

Pachauri si dimise dalla presidenza dell'IPCC il 24 febbraio 2015, negando le accuse.[21] Il funzionario sudanese Ismail El Gizouli assunse temporaneamente la presidenza dello IPCC fino alla elezione di un nuovo presidente, che avrà luogo in ottobre 2015.

A sua volta il TERI annunciò subito dopo che Pachauri aveva deciso di lasciare il suo incarico presso quest'Istituto.[22] Il 25 febbraio 2015, prima dell'udienza preliminare che riguardava il suo caso, Pachauri fu ricoverato in ospedale. [23] Il 21 marzo l'Alta Corte di Delhi gli concesse la libertà provvisoria su cauzione.[24] Essa ha disposto che il dibattito sul suo caso abbia luogo entro il 17 luglio 2015.[25]

IL 28 maggio 2015, Pachauri fu riconosciuto colpevole di molestie sessuali da un comitato interno di disciplina del TERI. [26]

L'accusatrice rassegnò le sue dimissioni dal TERI nel novembre 2015 adducendo ulteriori molestie.[27]

Il 10 febbraio 2016, in'altra ex impiegata si fece avanti con accuse di molestie. La donna aveva lasciato l'istituto nel 2003.[28]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) R. K. Pachauri biography on I love India website, Lifestyle.iloveindia.com. URL consultato il 3 febbraio 2012.
  2. ^ (EN) Tarannum Manjul, At DLW, Pachy still brings a smile on employees' faces, in Indian Express, 14 ottobre 2007. URL consultato il 14 gennaio 2012.
  3. ^ (EN) 2007 Nobel Peace Prize winner is ISE's very own Dr. Rajendra Pachauri
  4. ^ Pachauri, Rajendra K., A dynamic model for forecasting of electrical energy demand in a specific region located in North and South Carolina, worldcat.org, 1974. URL consultato il 14 agosto 2014.
  5. ^ 2007 Nobel Peace Prize winner is ISE's very own Dr. Rajendra Pachauri
  6. ^ Padam Awards: Civilian Awards announced on January 26, 2001, Ministry of Home Affairs: Government of India. URL consultato il 2 gennaio 2010.
  7. ^ (EN) Robyn Powell, Eat less red meat to help the environment, UN climate expert says, in The Telegraph, 7 settembre 2008. URL consultato il 26 marzo 2017.
  8. ^ (EN) Rajendra Pachauri, IPCC, Part 1 Robert Goodland Memorial Lecture, World Bank, in youtube.com, Chomping Climate Change, 18 aprile 2014. URL consultato il 21 maggio 2014.
  9. ^ (EN) Dr. R.K. Pachauri, climatescience.gov, 11 ottobre 2003. URL consultato il 26 luglio 2008 (archiviato dall'url originale il 31 gennaio 2009).
  10. ^ (EN) Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) Elects Dr. Rajendra K. Pachauri as its Chairman (PDF), IPCC, 20 aprile 2002. URL consultato il 5 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2010).
  11. ^ (EN) Capital Markets Pegasus Capital Advisors, L.P., in businessweek.com, Bloomberg BusinessWeek, 1º febbraio 2010. URL consultato il 1º febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2010).
  12. ^ R.K. Pachauri Biography – R.K. Pachauri Profile, Rajendra Kumar Pachauri Timeline, Lifestyle.iloveindia.com. URL consultato il 3 febbraio 2012.
  13. ^ a b Biography: Dr. R.K. Pachauri, Climatescience.gov. URL consultato il 3 febbraio2012.
  14. ^ (EN) Pachauri buries Gore feud after Nobel, Reuters, 12 ottobre 2007. URL consultato il 5 febbraio 2010 (archiviato dall'url originale il 5 febbraio 2010).
  15. ^ Fondation Chirac's honour committee
  16. ^ Business Line : Features / BrandLine News, Thehindubusinessline.com. URL consultato il 3 febbraio 2012.
  17. ^ (EN) The Economic Times del 23 maggio 2015
  18. ^ (EN) The Indian Express del 23 maggio 2015
  19. ^ (EN) Raghav Ohri, Delhi High Court Directs Rajendra Kumar Pachauri to Join Police Probe, in The Economic Times (New Delhi), 20 febbraio 2015. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  20. ^ (EN) Delhi Police FIR against R K Pachauri on Charges of Sexual Harassment, in The Indian Express (New Delhi), 20 febbraio 2015. URL consultato il 20 febbraio 2015.
  21. ^ UN climate head Rajendra Pachauri resigns, BBC News. URL consultato il 24 febbraio 2015.
  22. ^ (EN) Meena Menon, R.K. Pachauri steps down as IPCC chair, in The Hindu, 24 febbraio 2015. URL consultato il 25 febbraio 2015.
  23. ^ Pachauri hospitalised, ABP News.
  24. ^ Rajendra Pachauri granted Anticipatory Bail in Sexual Harassment Case, news.biharprabha.com, 21 marzo 2015. URL consultato il 20 maggio 2015.
  25. ^ (EN) RK Pachauri sexual harassment case: Court sets July 17 as the data for final disposal of the matter, news.biharprabha.com, 21 maggio 2015. URL consultato il 21 maggio 2015.
  26. ^ (EN) TERI's internal panel finds RK Pachauri guilty in sexual harassment case, http://www.deccanchronicle.com, 30 maggio 2015. URL consultato il 30 maggio 2015.
  27. ^ (EN) Raghav Ohri, Complainant in sexual harassment case against RK Pachauri case quits TERI, Economic Times, 4 novembre 2015. URL consultato il 2 gennaio 2016.
  28. ^ (EN) 2nd victim, student protests and a court case: Curious case of Pachauri, Hindustan Times, 11 febbraio 2016. URL consultato il 15 febbraio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Presidente dell'IPCC Successore
sir Robert Watson
19972002
200224 febbraio 2015 Ismail El Gizouli
24 febbraio - 5 ottobre 2015
Controllo di autorità VIAF: (EN37048659 · LCCN: (ENn80139411 · ISNI: (EN0000 0001 1519 570X · GND: (DE132836777 · BNF: (FRcb12970463f (data)