Rainbow Warrior (2011)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Rainbow Warrior III (2011 - )
Rainbow-Warrior-III-Greenpeace-Rijeka-20072014-roberta-f.jpg
La Rainbow Warrior in porto a Fiume
Descrizione generale
Paesi Bassi
ProprietàGreenpeace
IdentificazioneIMO number: 9575383
MMSI number: 244163000
Call sign: PF7197
CostruttoriFassmer, Berne, Germania
Varo2011
Caratteristiche generali
Lunghezza57,92 m
Larghezza11,3 m
Altezza50 m m
PropulsioneA vela con motori diesel/elettrici
Velocitàmassima: 14 nodi
di crociera: 11 nodi
Autonomia30 giorni
Capacità di carico855 t.
Passeggeri30 persone
Note
Superficie velica: 1.256 m²
voci di navi presenti su Wikipedia

La Rainbow Warrior III è la prima nave costruita appositamente per le campagne di Greenpeace ed entra in azione nell'ottobre 2011 prendendo il posto della Rainbow Warrior II, che dopo 22 anni di azioni non violente nei mari di tutto il Pianeta, nell'agosto 2011 viene donata a Friendship, una ONG asiatica.[1]
Rainbow Warrior III è equipaggiata con le più moderne tecnologie di comunicazione, un eliporto a poppa e due scialuppe di salvataggio. Per tenere al minimo il consumo di carburanti e farne un mezzo di trasporto verde e sostenibile, è dotata di un rivoluzionario sistema di alberatura che sorregge 1256 metri quadrati di vele. Gli oltre 400 mila componenti della nave sono stati acquistati o costruiti con il sostegno concreto dei donatori dell'associazione. Tutte le sue le sue componenti sono state inoltre studiate per facilitare l'opzione d'uso più sostenibile.[2]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rongdhonu Friendship Hospital, su friendship-bd.org. URL consultato l'8 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2014).
  2. ^ Rainbow Warrior: Tre storie, un solo destino

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina