Raimondo Fassa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raimondo Fassa
Raimondo Fassa anni novanta.JPG
Raimondo Fassa, al centro, osserva un lettore al microfono

Sindaco di Varese
Durata mandato gennaio 1993 –
dicembre 1997
Predecessore Umberto Calandrella commissario prefettizio
Successore Aldo Fumagalli

Europarlamentare
Legislature IV
Gruppo
parlamentare
Partito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori
Circoscrizione Italia Nord occidentale
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Lega Nord (1993-1998)
UdC (2006-2008)
Titolo di studio laurea in filosofia e giurisprudenza
Professione accademico, avvocato

Raimondo Fassa (Busto Arsizio, 18 luglio 1959) è un politico, avvocato e accademico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Laureato in filosofia nel 1981 e in giurisprudenza nel 1987 presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, esercita la professione di avvocato a Gallarate e di docente presso l'A.S.E.R.I. (Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali) della stessa Università Cattolica di Milano.

Impegnatosi politicamente nelle file della Lega Nord, dal 1993 al 1997 è stato sindaco di Varese, dapprima a capo di una giunta in coalizione con i Repubblicani e con l'appoggio esterno del PDS e successivamente col sostegno della cosiddetta giunta degli uomini di buona volontà (composta da diversi esponenti apartitici).

Eletto deputato europeo nelle liste leghiste alle elezioni del 1994, è stato vicepresidente della commissione parlamentare per lo sviluppo e la cooperazione, nonché membro della delegazione per le relazioni con la Svizzera, l'Islanda e la Norvegia e dell'assemblea paritetica della convenzione fra gli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico e l'Unione europea. Dal punto di vista politico, ha aderito al gruppo del Partito Europeo dei Liberali, Democratici e Riformatori.

Dopo aver abbandonato la Lega Nord nel 1998, nel 2002 (dopo che era stata finanche ventilata una sua ricandidatura con il centrosinistra) si ripresenta alle elezioni amministrative di Varese a capo della lista civica Progetto città con Fassa per Varese, raccogliendo il 13,91% di consensi. Nel 2006 aderisce all'UDC ed entra a far parte della giunta comunale di Gallarate con l'incarico di assessore alla cultura per il triennio 2006-2008. Successivamente, lasciato il movimento centrista, si ritira dalla politica attiva.

È autore di articoli relative a problematiche artistico-letterarie e a tematiche di filosofia del diritto e della politica, rispettivamente pubblicati su Il Domenicale e varie riviste specializzate (quale ad esempio Fenomenologia e Società), nonché dei libri Le prospettive liberal del Paese in Europa (1997) e Dalla Lega di Stato alla Lega di Città (1999). Ha collaborato con la rivista culturale online Dissensi e Discordanze ideata e diretta da Mauro della Porta Raffo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]