Rail Traction Company

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rail Traction Company S.p.A.
Stato Italia Italia
Forma societaria Società per azioni
Fondazione febbraio 2000
Sede principale Bolzano (sede legale) e Verona (sede operativa)
Settore trasporti
Prodotti trasporto di merci su rotaia
Slogan «Qualità sulle rotaie»
Sito web
RTC EU43.jpg

La Rail Traction Company S.p.A. (o RTC) è una società per azioni privata italiana che opera come impresa ferroviaria di trasporto di merci.

Fondata nel 2000 nell'ambito del processo di liberalizzazione del trasporto ferroviario, ha un capitale sociale è di 7,15 milioni di euro.

Storia e organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

L'azienda venne fondata nel febbraio 2000. Il presidente del consiglio di amministrazione è il manager Ferdinand Willeit (a capo, fino al 2007 anche di Autostrada del Brennero S.p.A. e di STR S.p.A.); l'amministratore delegato è Harald Schmittner, subentrato nel luglio 2008 a Giuseppe Sciarrone (che già aveva operato presso Fiat e Ferrovie dello Stato).

L'azionariato di RTC è composto dal socio di maggioranza STR SpA, società di trasporti su rotaia che detiene il 94,79% delle azioni, DB Schenker Rail Deutschland Ag, società di trazione delle ferrovie tedesche con il 4,47% e dal socio di minoranza Reset 2000 (0,74%)[1].

Servizi operati[modifica | modifica wikitesto]

Rail Traction Company opera in virtù delle direttive europee che hanno favorito la liberalizzazione del trasporto ferroviario ed è attiva soprattutto sulle linee tra Italia e Germania, offrendo servizi di formazione, verifica condotta e scorta di treni per conto delle aziende che operano spedizioni in ambito europeo.

La maggior parte del traffico è composta da trasporto combinato, cioè da carichi di container e dal trasporto convenzionale di Ferro/Acciaio, Automobili del gruppo VW (Audi, VolksWagen, Skoda) e pezzi di ricambio sempre del gruppo VW.

Due EU43 di Rail Traction Company sul Brennero

Tramite il passo del Brennero RTC effettua tre coppie di treni al giorno tra Verona e Colonia, altre tre tra Verona e Monaco una tra Verona e Amburgo, una tra Verona e Wuppertal, e una coppia tra Segrate, Brescia e Monaco. A queste si aggiungono due coppie di treni tra Monaco e Verona per servizio di trasporto auto, una coppia tra Monaco e San Zeno-Folzano per il trasporto di materiale ferroso e un'altra coppia sempre da Monaco per Arena Po di trasporto automobili.

Inoltre, attraverso il valico di Tarvisio collega Cervignano del Friuli e Monaco con una coppia di treni al giorno.

Mezzi di produzione[modifica | modifica wikitesto]

Per la trazione l'impresa dispone di un parco di locomotive elettriche utilizzato in pool con quello della società partner Lokomotion.

Esso si compone di:

  • 8 Locomotive Bombardier EU43 politensione 15 kV 16,7 Hz CA / 3 kV CC , derivate dalle E.412 FS, inizialmente destinate alle ferrovie polacche PKP, in uso sulla linea del Brennero anche in doppia trazione
  • 19 Locomotive Siemens E189 politensione 15 kV 16,7 Hz - 25 kV 50 Hz CA / 3 kV - 1,5 kV CC, in uso ai valichi di Brennero e Tarvisio per effettuare i treni in regime di interoperabilità
  • 4 Locomotive Bombardier E483 monotensione 3 kV CC per i traffici interni
  • 2 Locomotive DE.753 originarie della Repubblica Ceca
  • 2 Locotrattori Zephir LOK 16300, mezzi di manovra bimodali strada/ferrovia usati nello scalo di Verona Quadrante Europa e di Cervignano Smistamento
  • 1 Locomotiva da manovra CKDT212 usata per le manovre nello scalo di Arena Po

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]