Raid on Bungeling Bay

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Raid on Bungeling Bay
videogioco
Raid on bungeling bay.png
Immagine del gioco nella versione per C64
PiattaformaCommodore 64, Nintendo Entertainment System, Standard MSX
Data di pubblicazione1984-1985
GenereSparatutto a scorrimento
TemaGuerra
SviluppoBrøderbund
PubblicazioneBrøderbund, Ariolasoft
DesignWill Wright
Modalità di giocogiocatore singolo
Periferiche di inputJoystick o tastiera, gamepad
SupportoCassetta, dischetto, cartuccia (NES)

Raid on Bungeling Bay è un videogioco sparatutto del 1984, sviluppato da Brøderbund per Commodore 64 e nel 1985 portato su Nintendo Entertainment System (da Hudson Soft) e su MSX. Si tratta del primo titolo nato dalla mente di Will Wright, futuro creatore di SimCity.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

(EN)

«It's a machine... Yet, it lives.
It reasons. It defends itself.
It is programmed for survival.
It is programmed to destroy.»

(IT)

«È una macchina... Ma è viva. Ragiona. Si difende. È programmata per sopravvivere. È programmata per distruggere.»

(Dalla confezione del gioco)

Raid on Bungeling Bay è uno sparatutto che richiede anche una certa attenzione alla strategia generale.

Scopo del gioco è quello di bombardare, con un elicottero, delle fabbriche del malvagio impero dei Bungeling (nemico ricorrente nelle produzioni Brøderbund: appaiono infatti anche in Choplifter e in Lode Runner), poste su diverse isole. La visuale dell'arcipelago è dall'alto, con scorrimento in tutte le direzioni su un ambiente ampio circa 100 schermate e ciclico, ovvero andando a lungo in una direzione si torna al punto di partenza. Su Commodore 64 è disponibile una minimappa con raggio limitato. L'elicottero può ruotare in tutte le direzioni ed è dotato di una scorta limitata di bombe per distruggere le fabbriche e di missili illimitati per colpire le difese antiaeree nemiche. L'unica alleata del giocatore è una portaerei, che permette di ricaricare vita e munizioni ma va protetta dai nemici; una freccetta indica sempre da che parte si trova. Più passa il tempo di gioco e più diventa difficile proseguire la missione, dato che la tecnologia dei nemici progredisce, e le armi diventano più sofisticate e numerose. Per attaccare la portaerei il nemico costruisce progressivamente una nave da guerra che può essere bombardata per farla regredire.

La visuale e lo stile grafico hanno molti punti in comune con SimCity; e infatti, secondo una dichiarazione di Wright, il popolare gestionale è derivato dall'editor di livelli usato per realizzare Raid on Bungeling Bay, che ha continuato a sviluppare anche dopo la pubblicazione del titolo, aggiungendo sempre più caratteristiche.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Good Game: episodio 4x5, Interview with Will Wright, 10 marzo 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi