Rahul Gandhi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rahul Gandhi nel 2009.

Rahul Gandhi (Nuova Delhi, 19 luglio 1970) è un politico indiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Discende dalla famiglia Nehru-Gandhi, una delle famiglie più importanti dell'India: sia suo bisnonno Jawaharlal Nehru, sia sua nonna Indira Gandhi, sia suo padre Rajiv Gandhi hanno ricoperto la carica di primo ministro e sua madre Sonia Gandhi è attualmente presidente del Partito del Congresso indiano.

Ha studiato alla St.Columba's School di Delhi, alla Doon School (nello Stato dell'Uttarakhand), al St Stephen's College di Delhi e in diverse università americane e inglesi, a volte sotto falso nome per motivi di sicurezza.

Tornato in India nel 2002, è entrato ufficialmente in politica nel 2004 candidandosi per il Partito del Congresso nello Stato dell'Uttar Pradesh e riuscendo a farsi eleggere anche grazie alla campagna elettorale condotta dalla sorella Priyanka Gandhi, da molti considerata in India più abile e carismatica del fratello.

Nel settembre del 2007 Rahul è stato nominato segretario generale dell'All Indian Congress Committee, carica che potrebbe portarlo alla guida del Paese nel caso in cui il Partito del Congresso vincesse le prossime elezioni.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Scheda biografica di Rahul Gandhi sul sito del Parlamento indiano, la Lok Sabha: http://164.100.47.132/LssNew/Members/Biography.aspx?mpsno=4074

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 84246298 LCCN: n2006172695