Raggi anodici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il termine raggi anodici, o raggi canale, era storicamente utilizzato per indicare alcuni tipi di radiazioni prodotte in tubi a scarica.

I raggi anodici o canale furono osservati per la prima volta durante alcuni esperimenti realizzati nel 1886 dallo scienziato tedesco Eugen Goldstein, dove veniva utilizzato un tubo a scarica con catodo perforato. Quello che veniva considerato come raggio anodico era visibile dopo i buchi del catodo e viaggiava in direzione opposta a quella dei raggi catodici. Goldstein chiamò questi raggi con il nome, in tedesco, di "Kanalstrahlen" - raggi canale. Nel tubo di vetro era contenuto anche un piccolo mulinello che entrava in rotazione se colpito dai raggi anodici a dimostrazione della presenza di un impulso trasportato dai raggi.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elettromagnetismo Portale Elettromagnetismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di elettromagnetismo